Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2018 alle ore 14:50

Estero

25/09/2018 | 15:12

Uk, l’ippica chiede più contributi ai bookmaker

facebook twitter google pinterest
uk ippica

ROMA - L’ippica britannica può crescere solo se i bookmaker decideranno di investire di più sul settore, aumentando i contributi su base volontaria: è quanto ha messo in luce Maggie Carver, presidente della Racecourse Association (RCA), l’organismo che dal prossimo anno prenderà le redini nella gestione economica del settore. La RCA, in vista dell’entrata in scena, ha già formato una commissione per i rapporti con l’industria del gioco. «Le corse ippiche dipendono in maniera determinate dalle entrate delle scommesse - ha dichiarato Carver nel report ufficiale della RCA - esiste una forte esigenza di lavorare insieme ai bookmaker per investire in iniziative che facciano crescere il settore». Ad aprile 2017 è stato introdotto il nuovo sistema di finanziamento per l’ippica, che ha fornito oltre 100 milioni di euro, reinvestiti in premi e altre spese. Carver ritiene però che serva fare un ulteriore sforzo per far crescere ancora il comparto. Diversi analisti ritengono che nei prossimi mesi - in particolare quando entreranno in vigore i tagli alle puntate per i terminali a quota fissa - le scommesse sull’ippica potrebbero beneficiarne in maniera robusta. Una previsione confermata dai numerosi accordi di partnership e sponsorizzazione che i singoli operatori scommesse (come William Hill, Mansion e Coral) stanno siglando con gli organizzatori di alcune corse storiche in Uk.

PG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password