Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/11/2018 alle ore 21:16

Estero

29/10/2018 | 16:22

Uk, Glenn (Football Association): «Una tassa sulle scommesse per finanziare il calcio»

facebook twitter google pinterest
uk scommesse football

ROMA - Il calcio inglese dovrebbe ricevere un contributo annuo dai bookmaker, attraverso l’istituzione di un’apposita tassa sulle scommesse. È quanto ha detto Martin Glenn, Chief Executive della Football Association, l’organismo che controlla e gestisce i campionati di calcio oltremanica. «Le compagnie di betting sfruttano la nostra proprietà intellettuale e i nostri loghi per accettare scommesse - ha dichiarato Glenn al Telegraph - non vedo perché una parte dei loro guadagni non debba essere versata a chi rende possibile il loro business». La proposta di Glenn - riporta il sito gamblingcompliance.com - non è però andata giù all’industria del betting. «I bookmaker inglesi pagano già i diritti di immagine alle società, anche attraverso accordi con le aziende che forniscono dati statistici. In più, contribuiscono in modo significativo all’indotto del calcio con gli accordi di sponsorizzazione e le partnership commerciali - ha sostenuto Clive Hawkswood, Chief Executive della Responsble Gaming Association, organismo che riunisce le più grandi sigle del betting nella lotta al gioco patologico - se le istituzioni sportive vogliono utilizzare parte di quello che già versiamo per finanziare le serie minori ne hanno facoltà, ma non c’è alcun motivo per introdurre un’ulteriore tassa». AG/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password