Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 25/11/2020 alle ore 17:29

Ippica & equitazione

26/10/2020 | 14:01

Ippica, Zacon Gio si aggiudica il 71esimo Gran Premio Lotteria di Agnano

facebook twitter google pinterest
 Ippica Zacon Gio si aggiudica il 71esimo Gran Premio Lotteria di Agnano

ROMA - Zacon Gio (1.10.5) è il vincitore del Gran Premio Lotteria di trotto che si è svolto domenica ad Agnano. Il cavallo napoletano della famiglia Franco, guidato da Roberto Vecchione e allenato da Holger Ehlert, vincitore del'International Trot di New York, ha battuto il francese Face Time Bourbon secondo classificato, e Vivid Wise As terzo, ovvero il vincitore del prix d'Amérique ed il primatista della pista di Agnano (1.10.4), entrambi cavalli della scuderia campana Bivans di Antonio Somma. A Telethon e alla ricerca scientifica è andata una quota parte delle somme vinte al Lotteria da Zacon Gio (finale e batteria), essendo il cavallo testimonial della fondazione per l'anno 2020. Nelle tre batterie del Gran Premio rispettato il pronostico con la vittoria di Face Time Bourbon (1.11.8 Bjorn Goop), Vernissage Grif per i colori del napoletano di Gennaro Riccio (1.11.7 Alessandro Gocciadoro) e Zacon Gio (1.10.6 Roberto Vecchione). In premiazione i trofei d'onore con il Maschio Angioino e i premi offerti dagli sponsor Edilsivisa, Equos e Argenio. «È stata un'edizione del Gran Premio Lotteria memorabile e poco prevedibile come nelle attese, perché tanti i campioni in campo, tanti i motivi e i retroscena di una delle più belle edizioni di sempre» ha commentato la Ippodromi Partenopei, presieduta da Pier Luigi D'Angelo, alla fine della 71esima edizione della corsa di Agnano. «A parte il vincitore Zacon Gio in binomio con Telethon, i complimenti vanno a tutti gli impeccabili partecipanti. Siamo fieri di ciò, e ringraziamo con sincera gratitudine tutti coloro che a qualsiasi titolo hanno contribuito alla perfetta riuscita della manifestazione. Un pensiero doveroso a quanti stanno vivendo un momento difficile e di sofferenza e alle loro famiglie. Noi continuiamo a lavorare per garantire un futuro a quanti hanno a cuore l’ippica e traggono motivo di sostentamento dalle loro attività nel settore» ha concluso D'Angelo. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password