Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/04/2021 alle ore 20:06

Ippica & equitazione

15/03/2021 | 10:03

Equitazione, la Fei prolunga la sospensione dell’attività sportiva internazionale fino all’11 aprile

facebook twitter pinterest
Equitazione Fei sospensione attività sportiva internazionale

ROMA - La Federazione Equestre Internazionale ha comunicato il prolungamento fino all’11 aprile 2021 della sospensione dell’attività sportiva internazionale per contrastare la diffusione dell’epidemia del virus Ehv-1. È quanto si legge in una nota della Federazione Italiana Sport Equestri. Questa decisione comporta l’annullamento per il secondo anno consecutivo delle finali della FEI World Cup in programma a Göteborg in Svezia dal 31 marzo al 4 aprile. 
Il Dipartimento Veterinario della Fise è in continuo contatto con le Istituzioni nazionali e internazionali, con cui sta monitorando costantemente l’andamento epidemiologico, che in Italia non appare preoccupante.
Restano segnalati, tra i casi di EHV-1 provenienti da Valencia, solo i quattro casi già noti, comunque sotto stretto controllo veterinario.
I cavalli che hanno partecipato agli ultimi tour spagnoli, portoghesi e a Doha, dove si sono registrati casi di rinopolmonite, risultano tutti bloccati nel data base Fei e Fise e gli stessi sono monitorati dai propri cavalieri per verificare eventuali sintomi. Solo al termine del periodo di quarantena senza sintomi e avendo presentato le dovute certificazioni sanitarie e di laboratorio i cavalli potranno ottenere lo sblocco sul data base per riprendere l’attività agonistica. Proseguono, anzi non si sono mai fermate, le attività legate alle manifestazioni in ippodromo e di commercio dei cavalli.
La Federazione Italiana Sport Equestri in questa situazione pone estrema fiducia nella acclarata serietà dei cavalieri e degli istruttori che seguono quotidianamente i nostri compagni di sport e a tal proposito sono state fornite delle “buone pratiche” da seguire e l’invito a segnalare alle Autorità Sanitarie Locali (ASL) competenti e alla Federazione stessa qualsiasi presunto sintomo acclarato. Alla luce dell’attuale quadro di informazioni in possesso della Fise resta per ora confermata, quindi, la ripresa dell’attività di gare nazionali dal 22 marzo 2021, come precedentemente comunicato.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password