Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/01/2022 alle ore 20:42

Ippica & equitazione

08/12/2021 | 09:45

Equitazione, Perillo (Fise): "La crescita del mondo equestre ha numeri eccezionali"

facebook twitter pinterest
Equitazione Perillo Fise equestre

ROMA - Tesserati, indotto, eventi, attenzione, copertura mediatica: il mondo equestre è in grande espansione, come mostra lo studio sul Cavallo Vincente, «un lavoro di grande qualità, in cui ho creduto molto fin dall’inizio da quando abbiamo portato avanti questo progetto che è la giusta evoluzione di una Federazione che ha il suo core business nell’attività sportiva ma che deve abbracciare vari comparti, dall’attività terapeutica con i cavalli al turismo equestre. Saper rappresentare la filiera equestre deve essere un obiettivo federale». Lo ha detto il segretario generale della Fise, Simone Perillo, in un'intervista a Cavallo Magazine. 

«La nostra è una disciplina che negli ultimi tempi ha conquistato tantissimi nuovi appassionati ed anche quell’atteggiamento un po’ schivo nel raccontarsi che ha caratterizzato il passato è sfumato, così che oggi l’unica cosa da fare era realizzare uno studio che raccontasse tutta la nostra complessa filiera. Serviva una partnership importante e la Luiss è stata in grado di interpretare questa esigenza arrivando a quantificare numeri molto significativi per il nostro indotto», ha spiegato.
Lo studio «ha portato ad una grande attenzione da parte dei vertici istituzionali presenti al convegno, dal Presidente del Coni Malagò al sottosegretario Vezzali fino al direttore generale di Sport e salute Nepi. Una platea di ascolto istituzionale forte, interlocuzioni forti, partner come Snaitech con cui collaboriamo in vista europei, Fieracavalli che fisicamente rappresenta la ricchezza del mondo equestre. Abbiamo raccontato a tutti che in Italia muoviamo questi numeri, il cavallo sportivo della Fise è il cavallo del futuro, continuerà ad accompagnare la nostra crescita ed assieme la crescita economica di numerosi comparti del paese», ha ricordato.

E «se la crescita nel 2020 poteva essere considerata come episodica, ora sta diventando strutturale: stiamo fidelizzando un numero crescente di nuovi appassionati grazie al lavoro dei comitati regionali e dei circoli territoriali. Gli sport equestri sono in linea con i valori del rispetto della natura e quindi con la sensibilità più vicina alle giovani generazioni. In pratica facciamo crescere l’economia favorendo anche un rapporto migliore con l’ambiente», ha sottolineato Perillo. «In termini di valutazione economica, tre miliardi di euro sono un comparto industriale che in altri casi ha rappresentanza sindacale più forte perché più uniforme; in questo il riconoscimento legislativo del cavallo atleta contribuisce tanto ad una maggiore garanzia di tutto il movimento, per avere riconosciute alcune giuste agevolazioni mirate, che non sono richieste di fondi a pioggia, ma finalizzate a valorizzare per esempio il turismo equestre, inteso sia come passeggiate in campagna sia come turismo sportivo», ha spiegato. Senza sottovalutare l'importanza dei grandi eventi, che «hanno un impatto diretto misurabile nei bilanci» e «creano valore aggiunto netto, perché favoriscono una economia che altrimenti non ci sarebbe», ha sottolineato. «Stiamo per licenziare formalmente il bilancio consuntivo di Piazza di Siena che si chiuderà su una cifra vicina ai tre milioni di euro, costi ovviamente bilanciati da altrettanti ricavi. Il concorso vale sei milioni in termini di movimento economico diretto, poi c’è lo stimolo di questi soldi sui prestatori di servizi, albergatori, turisti, giornalisti, eccetera. Gli eventi . Aggiungo che ai Pratoni per esempio stiamo prevedendo importanti lavori di riqualificazione che a loro volta generano una risorsa positiva con ricaduta che deriva dal budget del mondiale», ha concluso.

RED/Agipro

Foto Credits Fise

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password