Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2020 alle ore 19:02

Ippica & equitazione

14/04/2020 | 11:04

Equitazione, Salto Ostacoli: Board FEI, al via task force su calendario

facebook twitter google pinterest
Equitazione Salto Ostacoli: Board FEI al via task force su calendario

ROMA - La Federazione Equestre Internazionale sta facendo i conti con l’impatto del Covid-19 sul calendario internazionale. Nel corso di una riunione straordinaria del Board FEI, che si è svolta la scorsa settimana, sono state approvate una serie di proposte della Task Force del Salto Ostacoli. Le nuove normative rimarranno in vigore per tutto il 2020 e, se necessario, anche per il 2021, si legge in una nota della Fise.
Il Board, in relazione alle concomitanze, ha accettato di dare la priorità a tutti gli CSIO, indipendentemente dal fatto che si tratti di eventi autonomi o parte di un circuito, per consentire la preparazione delle squadre in previsione dei Giochi Olimpici del prossimo anno. Il Board ha chiesto, inoltre, alla Task Force di rivedere le concomitanze caso per caso una volta ricevute le richieste di inserimento e/o modifiche dalle Federazioni Nazionali. Per i CSI 5*, CSI 4*, CSIO, prosegue la nota, rimangono in vigore le normative attuali. I CSI 3* sono esenti dalle normative relative alle concomitanze, e l’inserimento o le modifiche saranno prese in considerazione dalla FEI. Le Federazioni Nazionali dovranno inviare la richiesta almeno otto settimane prima dell'evento (invece di 12 settimane prima). Per i CSI2* le regole per “l’invitation system” sono temporaneamente sospese, mentre tutte le altre normative rimangono in vigore. I CSIP, infine, sono esenti dalle normative relative alle concomitanze e l’inserimento o le modifiche saranno prese in considerazione dalla FEI, se le Federazioni Nazionali invieranno la richiesta almeno quattro settimane prima dell'evento (invece di 12 settimane prima).
Considerato che tale situazione è stata consentita già in precedenza, il Board ha chiesto alla Task Force di rivedere e consentire, caso per caso, le richieste di cambio sede di una gara se richiesta da parte dello stesso Organizzatore. Il Board ha, inoltre, incaricato la Task Force di esaminare l'impatto delle richieste di modifica di data sugli eventi preesistenti nel calendario e di fornire soluzioni da proporre al Segretario Generale e al Board della FEI. 
Il Board della FEI ha, infine, chiesto al Comitato Esecutivo di prendere in esame le conseguenze finanziarie del Covid-19 e il suo impatto economico con la possibilità di concedere alcune esenzioni sui diritti da parte degli organizzatori.


RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

equitazione csio vilamoura

Equitazione, convocati gli azzurri per lo Csio di Vilamoura

23/10/2020 | 18:39 ROMA - La Federazione Italiana Sport Equestri ha convocato oggi i binomi che rappresenteranno l’Italia in occasione dello CSIO3* in programma a Vilamoura, in Portogallo, dal 16 al 19 novembre. A comporre il Team Italia, guidato...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password