Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 22/09/2019 alle ore 09:57

Ippica & equitazione

24/08/2019 | 15:05

Equitazione, Salto ostacoli: Europei, Italia nona nella gara a squadre

facebook twitter google pinterest
Equitazione Salto ostacoli: Europei Italia nona nella gara a squadre

ROMA - L’Italia del salto ostacoli ha chiuso al nono posto la gara a squadre del Campionato d’Europa di salto ostacoli a Rotterdam, in Olanda. Dopo l’ottimo recupero di 5 posizioni in classifica dal primo al secondo giorno, si legge in una nota della Fise, gli azzurri chiudono con un totale di 39,74 la competizione continentale a squadre. 
Il Team tricolore agli ordini del capo equipe Duccio Bartalucci ha visto in campo Giulia Martinengo Marquet in sella ad Elzas (4), Riccardo Pisani su Chaclot (5), Luca Marziani su Tokyo du Soleil (5) e Bruno Chimirri su Tower Mouche (4). Con errore a testa, più una penalità ciascuna per Pisani e Marziani per il superamento del tempo massimo, l’Italia chiude la seconda manche con un parziale di 13 penalità, che sommate alle 10 della prima manche e alle 16,74 della prima prova a tempo tabella C, portano la nostra nazionale appunto a un totale di 39,74. Questo risultato, purtroppo, fa sfumare, almeno per il momento, la possibilità di qualifica per la squadra di salto ostacoli ai prossimi Giochi Olimpici di Tokyo 2020. A ottenere la qualifica, infatti, sono stati Belgio, Gran Bretagna e Francia. 
La medaglia d’oro a squadre è andata al Belgio che ha chiuso con un totale di 12,07, seguito dalla Germania, argento con 16,22 e dalla Gran Bretagna, medaglia di bronzo, con 21,41. Seguono dal quarto al decimo posto Francia (25,39); Svezia (26,81), Svizzera (31,83), Irlanda (34,36), Olanda (38,90), Italia (39,74), Danimarca (50,65). Non qualificate alla seconda manche (dall’undicesimo al quindicesimo posto) Portogallo, Spagna, Norvegia, Israele e Austria. 
Una gara davvero difficile e aperta fino alla fine per tutte le nazioni in campo e anche per gli azzurri che non sono riusciti a superare Belgio, Gran Bretagna e Francia (davanti all’Italia in corsa per la qualifica olimpica).
A livello individuale Luca Marziani e Tokyo du Soleil continuano la corsa nella finale che vedrà in campo domenica i migliori 25 binomi d’Europa.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password