Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2021 alle ore 21:20

Ippica & equitazione

04/08/2021 | 17:15

Equitazione, Tokyo 2020: salto ostacoli, svanisce il sogno “finale” per Emanuele Gaudiano

facebook twitter pinterest
Equitazione Tokyo 2020 salto ostacoli Emanuele Gaudiano

ROMA - Si chiude con 9 penalità la prova di qualifica individuale per la disciplina del Salto ostacoli di Emanuele Gaudiano e Chalou disputata  martedì 3 agosto, in occasione dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Il cavaliere dell’Italia Team, 55° a entrare in campo sui 73 binomi al via, ha commesso il primo errore sull’oxer numero 3, salto che precedeva la doppia gabbia, e il secondo alla riviera, salto numero 8 del tracciato di 590 metri, composto da 14 ostacoli per 17 sforzi e firmato dallo spagnolo Santiago Varela.  Se entrare in campo oltre la prima metà dell’ordine di partenza poteva essere un vantaggio, si legge in una nota della Fise, questa circostanza si è dimostrata, alla fine, una condizione sfavorevole, perché man mano che la gara andava avanti ci si è subito resi conto che per restare nei migliori 30 sarebbe stato fondamentale uscire dal campo senza alcun errore. 
Questa situazione ha probabilmente costretto Gaudiano a montare il suo Chalou con meno disinvoltura del solito. 
L’errore sull’Oxer è arrivato a causa di un avvicinamento che ha costretto il binomio a saltare un po’ all’interno rispetto alla naturale traiettoria. Nei tre tempi che hanno preceduto la riviera, invece, Chalou ha guardato l’acqua, forse infastidito dal riflesso delle luci artificiali dell’Equestrian Park, e ha effettuato un salto più alto che lungo che non gli ha consentito di riceversi al di là della plastilina. 
Le nove penalità accumulate (di cui una per il superamento del tempo massimo) non consentono, purtroppo, al cavaliere italiano di ottenere la qualifica per la finale in programma domani alle ore 17.00 (le 12 in Giappone). Alla gara che assegnerà le medaglie individuali prenderanno parte i migliori 30 binomi della prima prova di qualifica, ovvero tutti coloro che hanno concluso il tracciato con un massimo di due penalità. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password