Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/06/2019 alle ore 19:00

Ippica & equitazione

06/06/2019 | 08:45

Equitazione, firmato accordo tra FISE e Ateneo Foro Italico

facebook twitter google pinterest
Equitazione accordo FISE Ateneo Foro Italico

ROMA - Studio e attività sportiva agonistica, preparazione che apre le porte al mondo del lavoro e obiettivi agonistici di livello internazionale, due binari paralleli, un solo fine: permettere risultati eccellenti senza che una sfida renda deficitaria l'altra. È seguendo questa filosofia che è stata presentata presso l’Università Foro Italico di Roma, la convenzione tra l’Ateneo di cui è rettore il professor Fabio Pigozzi e la Federazione Italiana Sport Equestri presieduta dall’avvocato Marco Di Paola. L’accordo rappresenta un punto di svolta nell’ambito delle sinergie tra gli studi di scienze motorie e l’attività sportiva agonistica nazionale e internazionale. Nel corso degli ultimi anni si è registrata infatti una crescente domanda di formazione da parte di categorie di professionisti dello sport che non hanno potuto acquisire un’adeguata preparazione accademica a causa dell’intensa attività sportiva praticata. «L'incontro tra l'Università che rappresento e la Fise - spiega il rettore Fabio Pigozzi - è un ulteriore passo importante nello sviluppo del binomio sport e formazione a cui un ateneo vocazionale come l’Università “Foro Italico” è chiamato a promuovere. Lavoriamo quotidianamente con l’obiettivo di creare presupposti di unicità nello sport e nella formazione ad esso collegata, così da essere punto di riferimento anche per gli atleti di primo livello. Colgo infine l'occasione per ringraziare la Federazione Italiana Sport Equestri che con questo accordo ha confermato l’eccellenza dell’Ateneo “Foro Italico” nelle scienze motorie». L’accordo tra Foro Italico e Fise segue modelli già sperimentati in campo internazionale, soprattutto nelle università Usa e nei corsi di studio previsti nella cultura universitaria anglosassone. Ed è proprio in questa direzione che si sviluppa il lavoro dell’Ateneo Foro Italico volto a individuare un modello d’istruzione superiore adattabile alle esigenze di tali categorie. In questo quadro, la Federazione Italiana Sport Equestri (FISE) aveva recentemente inoltrato all’Ateneo una richiesta di formazione per atleti d’interesse nazionale che non potrebbero frequentare un corso di laurea nella sede dell’Università a causa dei programmi di allenamento e di conseguenti impegni agonistici.
Tale richiesta e la peculiarità della disciplina sportiva considerata, che non rientra tra quelle storicamente affrontate nei corsi di laurea abitualmente offerti dal Foro Italico, hanno stimolato ulteriori riflessioni inducendo l’Ateneo a cogliere la proposta come una formidabile opportunità. L’occasione per sperimentare un nuovo modello formativo, dedicato a particolari categorie professionali cosiddette “Dual Career”, replicabile per ogni tipologia di richiesta formativa del mondo professionistico sportivo.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

ippica Gp Antonio Carena BetFlag Zaniah Bi

Ippica, Gp Antonio Carena: su BetFlag Zaniah Bi è favorita

26/06/2019 | 09:40 ROMA - Non solo Triossi a Roma il 29 giugno giorno della festa patronale. C'è anche il Gran Premio Antonio Carena (euro 88.000 - metri 1640), classica riservata alle signorine in rosa della generazione 2015. Ben quattordici...

Equitazione Giulia Martinengo losanna

Equitazione, Giulia Martinengo seconda nel Gp di Losanna

25/06/2019 | 10:00 ROMA - Grande gara di Giulia Martinengo Marquet ed Elzas che domenica 23 giugno, hanno ottenuto la piazza d’onore nel Gran Premio del CSI5* di Losanna in Svizzera. L'azzurra - si legge in una nota - sta confermando con...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password