Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 27/07/2021 alle ore 21:02

Ippica & equitazione

21/06/2021 | 14:22

Equitazione, vittoria dell'Italia nella Coppa delle Nazioni di Bojourishte

facebook twitter pinterest
Equitazione vittoria Italia Coppa Nazioni Bojourishte

ROMA - Dopo il Gran Premio, vinto da Gianluca Apolloni e High Tea, anche la Coppa delle Nazioni dello CSIO3*-W di Bojourishte si è tinta di azzurro. In Bulgaria il Team Italia oggi, domenica 20 giugno, si è infatti imposto nel quinto appuntamento della Longines EEF Series con una prova che ha contato ben cinque percorsi netti.
Dopo la prima manche chiusa in testa alla classifica provvisoria con quattro penalità insieme ad Ungheria e ai padroni di casa della Bulgaria, si legge in una nota della Fise, nella seconda gli azzurri hanno chiuso con tre percorsi netti che li hanno portati alla vittoria.
Ottima la prova di Francesca Ciriesi che in sella a Cape Coral ha inanellato due percosi impeccabili, ma determinanti sono stati anche Nico Lupino - alla sua prima Coppa delle Nazioni della carriera - con Fabalia (4/0) e Paolo Paini con Chaccolie (8/0) che hanno riscattato le penalità del primo giro portando a termine la seconda manche con un netto ciascuno.
Gianluca Apolloni e High Tea, vincitori venerdì del Gran Premio, non sono invece riusciti a ripetere il percorso senza errori della prima manche (0/12).
«Siamo molto contenti dei risultati ottenuti – ha commentato Marco Porro, Chef d’Equipe dell’Italia. Dei quattro cavalieri del team, Nico Lupino ha debuttato oggi in Coppa delle Nazioni, Francesca Ciriesi era alla sua seconda esperienza, Apolloni aveva fatto una Coppa tanti anni fa e Paolo Paini è invece il nostro veterano. Con la Federazione stiamo lavorando per costruire un gruppo di giovani cavalli e di giovani cavalieri. Sono 21 i giovani cavalieri che in questi anni di lavoro ho portato a debuttare in Coppa delle Nazioni. Adesso per la semifinale di Budapest cercheremo di portare i più meritevoli puntando alla finalissima di Varsavia e cercare di fare un buon risultato. Voglio ringraziare la Bulgaria per come ci ha accolto», ha concluso Porro.
«Sono molto contenta per tutto il team e sono particolarmente fiera del mio cavallo che migliora ogni giorno. Spero che questa sia la prima di una serie di Coppe delle Nazioni perché è un’esperienza straordinaria», ha aggiunto una soddisfatta Francesca Ciriesi.
Alle spalle dell'Italia la somma dei tempi ha assegnato il secondo posto alla Bulgaria (8 penalità; 214,31) e il terzo alla Romania (8; 222,75). Nella Coppa delle Nazioni dello CSIO5* di Sopot, invece, l’Italia ha chiuso in coda alla classifica (36 penalità) della gara valevole come terzo ‘leg’ della Divisione 1 della Longines FEI Nations Cup™.
Il quartetto schierato dal Capo Equipe Duccio Bartalucci era composto da Antonio Alfonso con Charmie (12/5), dall’aviere capo Giampiero Garofalo con Gaspahr (5/16), da Piergiorgio Bucci con Casago (5/5) e dall’agente delle Fiamme Oro Michael Cristofoletti con Whysol Cassia Pleasure (8/8). La vittoria è andata alla Germania (0/0) davanti al Belgio (0/4) e all’Irlanda (0/16).
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Betflag all'Ippodromo di Cesena sabato il Gran Premio Grassi

Betflag, all'Ippodromo di Cesena sabato il Gran Premio Grassi

27/07/2021 | 16:10 ROMA - Prosegue la stagione ad alto livello sotto le luci del Savio. Sabato sera va infatti in scena l'edizione 2021 del Gran Premio Riccardo Grassi (euro 40.040, metri 1660), Gruppo III riservato ad indigeni di cinque anni...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password