Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2022 alle ore 21:06

Ippica & equitazione

03/11/2022 | 19:10

Fieracavalli, Di Paola (pres. Fise): "Grande celebrazione dopo due anni difficili"

facebook twitter pinterest
Fieracavalli Di Paola Fise

ROMA - «La Federazione italiana sport equestri è veramente orgogliosa di poter partecipare con due interi padiglioni a questo evento di riferimento per tutto il settore. Con Veronafiere negli ultimi 5 anni abbiamo condiviso un progetto che si sviluppa durante tutto l'anno e percorre il territorio nazionale per arrivare a questa grande celebrazione a Verona, dove sono presenti tutti i cavalieri e le amazzoni più forti al mondo in una splendida occasione di dialogo e incontro fisico, di cui avevamo tutti bisogno dopo questi due anni difficili». Così Marco Di Paola, presidente della Fise (Federazione italiana sport equestri), all'inaugurazione della 124esima edizione di Fieracavalli, la manifestazione di riferimento per il mondo equestre, in programma a Veronafiere fino a domenica 6 novembre, a cui erano presenti anche Damiano Tommasi, sindaco di Verona, Manuel Scalzotto, presidente della Provincia di Verona, Federico Bricolo, presidente di Veronafiere, Maurizio Danese, amministratore delegato di Veronafiere, Carlo Ferro, presidente di Agenzia ICE, e Domenico Pompili, vescovo di Verona. 

«Con Fieracavalli sappiamo di avere una grande responsabilità verso il mondo equestre, perché siamo la sua casa, apparteniamo a tutti i suoi protagonisti e li rappresentiamo da 124 anni. E' questo lo spirito che ci ha guidato nell'ideare e realizzare un'edizione con cui vogliamo dare il nostro contributo concreto alla piena ripresa di un settore che ha un impatto complessivo sul Pil nazionale di oltre 3 miliardi di euro. In questo compito, come ogni anno, potremo contare sul supporto di tante realtaà che, insieme a noi, si impegnano per promuovere e far crescere questo comparto come il ministero delle Politiche agricole, ICE-Agenzia, Regione del Veneto, Comune e Provincia di Verona, FEI e FISE per la parte sportiva e le 35 associazioni allevatoriali, gli sponsor e le aziende espositrici presenti in fiera» ha detto federico Bricolo, presidente di Veronafiere.

«La collaborazione di sistema, ben rappresentata in fiera, è ciò che serve all'export che affronta sempre sfide significative. Promuovere le imprese e difendere il made in Italy è ciò che che ci proponiamo di fare insieme a Fieracavalli, evento trasversale che tocca sport, territorio, artigianato, industria e turismo. L'export, in particolare, qui è ben descritto dalla presenza di aziende italiane di attrezzature per l'equitazione, di articoli sportivi e dalle rassegne allevatoriali, in una rassegna dal sicuro successo», ha aggiunto Carlo Ferro, presidente di ICE Agenzia (Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane). 

«Fieracavalli, evento sempre molto partecipato, quest'anno promuove un progetto solidale di ippoterapia che coinvolge famiglie e ragazzi. I percorsi di cura che si sviluppano tramite la vicinanza ai cavalli possono davvero fare la differenza. L'attività equestre, che spesso è associata a sport e turismo, assume una connotazione sociale, e per questo il mio plauso va alal fiera che diventa bandiera per percorsi di questo tipo» ha aggiunto Damiano Tommasi, sindaco di Verona.

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password