Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 08/05/2021 alle ore 20:58

Ippica & equitazione

30/04/2021 | 11:32

Fise, bilancio 2020: risanata la Federazione con la chiusura anticipata di due anni del piano di rientro 2015/2022

facebook twitter pinterest
Fise bilancio 2020 Federazione

ROMA - Il Consiglio federale del 29 aprile ha approvato il Bilancio Consuntivo della Federazione Italiana Sport Equestri per l’esercizio finanziario 2020. La notizia più importante riguarda la chiusura - con due anni di anticipo - del piano di rientro 2015/2022 concordato con il Coni durante il periodo di Commissariamento per risanare il deficit patrimoniale stimato di 8 milioni di euro. Un risultato importantissimo - si legge in una nota - raggiunto grazie a un’attenta gestione dei costi di funzionamento avviata nel corso degli ultimi anni, efficienze economiche sulla gestione e soprattutto un grande impegno dei circoli affiliati, degli istruttori e anche dei tesserati che hanno premiato gli Sport equestri preferendoli ad altri sport, incrementando notevolmente il tesseramento. La Federazione, infatti, ha registrato un +66% nel proprio tesseramento nel primo trimestre 2021 rispetto allo stesso periodo del 2020, che già aveva registrato a sua volta un incremento del 9% sull’anno 2019. Sempre nel primo trimestre 2021 è stata, inoltre, superata la quota dei 100.000 tesserati, situazione che conferma che gli Sport equestri attirano nuovi appassionati e sono riusciti a superare il periodo di grande difficoltà vissuto negli ultimi mesi. La Federazione, allo stesso tempo, non ha fatto mancare nell’anno tragico della pandemia il proprio supporto ai circoli affiliati. Sono stati erogati, infatti, contributi per 541.200 euro. L’approvazione del bilancio consuntivo 2020 ha prodotto un avanzo di gestione di 2.357.088,50 euro, che ha permesso, appunto, la chiusura anticipata del piano di risanamento.
I conti della Fise continuano ad essere in ordine e consentono, anche a maggiore tutela dei tesserati, il rafforzamento della struttura patrimoniale della Federazione Italiana Sport Equestri in ossequio alle indicazioni del Coni. Il conto economico del 2020 si chiude con un valore della produzione pari a 17.749948 euro con una riduzione di circa 4 milioni rispetto al 2019, a causa dell’emergenza sanitaria, ma con un incremento in termini di avanzo di gestione di 1.859.357,64 rispetto all’anno precedente.

«Con l’approvazione del bilancio consuntivo 2020, la Federazione ha concluso un ciclo difficile e raggiunto un obiettivo molto importante. Adesso la Fise potrà guardare ai prossimi obiettivi con un occhio diverso. Il merito di questo successo gestionale va attribuito sia ai nostri circoli, agli istruttori, agli atleti e ai tesserati con cui condividiamo questa bellissima passione per il cavallo e lo sport equestre, sia ai dipendenti e collaboratori federali che si sono impegnati e sacrificati per contenere i costi e indirizzare le risorse allo sport. A loro e a tutti i Consiglieri federali e ai Presidenti e Consiglieri regionali che ci hanno accompagnato in questi anni con dedizione, passione e spirito di volontariato devono andare i ringraziamenti della Federazione», ha commentato il presidente della Fise, Marco Di Paola. «È stato un lavoro faticoso di diversi anni, ma il risultato ci lascia pienamente soddisfatti. L’intera struttura federale è stata impegnata nelle operazioni di approvazione. Per questo motivo voglio ringraziare il Collegio dei Revisori, l’Ufficio Amministrazione e tutti i Dipartimenti federali, nonché le strutture dei Comitati Regionali per l'aiuto e il supporto profusi per il raggiungimento di questo importante traguardo», ha detto il segretario generale, Simone Perillo. Il bilancio consuntivo 2020, unitamente alla relazione del Presidente, è stato come di consueto inoltrato al Coni per l’approvazione e sarà pubblicato sul sito federale nell’area Trasparenza non appena sarà definitivamente approvato dalla Giunta Nazionale Coni.
RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Capannelle Premio Tadolina

Ippica, Capannelle: il 9 maggio in programma il Premio Tadolina

07/05/2021 | 15:00 ROMA - A Capannelle continuano le domeniche di preparazione al Derby Day del 23 maggio: il 9 maggio è in programma il Premio Tadolina, eccelsa campionessa che per anni ha legato il suo nome a quello di Patrizio Galli, il custode...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password