Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 30/11/2021 alle ore 18:35

Ippica & equitazione

15/10/2021 | 12:34

Green pass nei luoghi di lavoro dal 15 ottobre, Fise: le ultime novità su pubblico, atleti e lavoratori

facebook twitter pinterest
Green pass lavoro 15 ottobre Fise

ROMA - La Federazione Italiana Sport Equestri, sulla base delle ultime disposizioni governative, in merito ai controlli dei Green Pass ha voluto riassumere alcune novità rilevanti che coinvolgono centri ippici e organizzatori di manifestazioni sportive. Dal 15 ottobre in zona bianca il pubblico non può essere superiore al 75% della capienza massima consentita autorizzata all’aperto e al 60% per gli eventi che si svolgono al chiuso. L’accesso del pubblico è riservato solo ed esclusivamente ai soggetti muniti di Green pass.  
In zona bianca, l’accesso agli spettacoli – quindi anche alle manifestazioni sportive - è consentito esclusivamente ai soggetti muniti di una delle certificazioni verdi Covid-19 e la capienza consentita è pari a quella massima autorizzata.
In ogni caso, per gli spettacoli all’aperto, quando il pubblico, anche solo in parte, vi accede senza posti a sedere preassegnati e senza limiti massimi di capienza autorizzati, gli organizzatori devono produrre all’autorità competente la documentazione concernente le misure adottate per la prevenzione della diffusione del contagio, tenuto conto delle dimensioni, dello stato e delle caratteristiche dei luoghi, e delle indicazioni stabilite nelle linee guida adottate.
In zona bianca gli atleti che si allenano (in maneggio) o gareggiano all’aperto (in caso di manifestazioni) non hanno obbligo di mostrare il green pass. Se al contrario gli eventi o gli allenamenti si svolgono al chiuso è previsto il possesso del green pass. Qualora il cavaliere/amazzone, terminata la gara, si trattenga in aree dell’impianto sportivo destinate al pubblico sarà soggetto alla disciplina prevista per il pubblico.
Si ricorda che l’obbligo di mostrare il Green pass dal 15 ottobre si configura per diverse figure che gravitano nel mondo degli sport equestri. Per quanto riguarda i centri ippici il Decreto specifica che il lavoratore (dipendente, collaboratore, prestatore d’opera, formatore, docenti) debba mostrare il Green pass al datore di lavoro (non è prevista distinzione tra luogo all’aperto o al chiuso), al fine di prestare la propria opera a qualsiasi titolo, quindi anche nel caso in cui le prestazioni siano rese sotto forma di volontariato. La disposizione interessa pertanto anche figure che gravitano nel mondo delle manifestazioni sportive quali ad esempio direttori di campo, uomini di campo, segreterie, medici, veterinari, cronometristi, ufficiali di gara, addetti ai servizi in genere. Si ricorda che sulla base delle disposizioni governative tutti coloro che hanno già compiuto i 12 anni di età dovranno essere in possesso di green pass per partecipare ad attività sportive ed eventi al chiuso.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password