Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 29/07/2021 alle ore 17:30

Ippica & equitazione

22/04/2021 | 16:44

Horse Green Experience, nasce il progetto per valorizzare e promuovere un turismo sostenibile

facebook twitter pinterest
Horse Green Experience turismo sostenibile

ROMA - Valorizzare il patrimonio naturale, sportivo e culturale delle aree e delle location coinvolte attraverso un ambasciatore d'eccezione, il cavallo: è l'obiettivo del progetto Horse Green Experience, presentato oggi a Roma, che intende promuovere un turismo sostenibile capace di migliorare la qualità della vita nelle aree urbane, anche attraverso programmi di finanziamento europeo a sostegno dello sviluppo economico dei territori interessati. Il progetto avrà due vetrine di presentazione: la prima a Roma, dal 21 al 30 maggio, in occasione di due grandi eventi ippici ed equestri di livello internazionale come il Derby di Galoppo a Capannelle (domenica 23 maggio) e lo CSIO Jumping Piazza di Siena (domenica 30 maggio), la seconda dal 4 al 7 novembre a Verona in occasione dell’evento internazionale Fieracavalli. 
«Per mandare avanti impianti e strutture c’è bisogno di un elevato livello di mano d’opera e tante sono le attività all’interno degli ippoddromi che prevedono ampi livelli di occupazione. Un aspetto estremamente rilevante, a maggior ragione in un periodo come questo nel quale le difficoltà finanziarie e lavorative incombono su tutte le attività economiche del nostro paese. Come Federippodromi, abbiamo iniziato questa collaborazione con Maurizio Rosellini di Final Furlong già dalla Fiera di Verona dello scorso anno. Poi la situazione sanitaria legata alla pandemia ha inevitabilmente frenato il nostro lavoro, ma non l’ha fermato. E oggi presentiamo questo progetto che culminerà nel Derby di galoppo all’Ippodromo Capannelle e quindi nel Concorso Internazionale - CSIO Jumping Roma a Piazza di Siena», spiega Elio Pautasso, presidente di Federippodromi e direttore generale Hippogroup Roma Capannelle. «L’obiettivo di questa partnership è allargare la fruizione del mondo del cavallo, per attività differenti che coinvolgano il turismo, realtà di ricettività green, anche in chiave europea, dove l’attenzione per questo tipo di realtà è sicuramente elevata. L’intento, grazie a Horse Green Experience, ma anche eventuali altri progetti futuri, è quello di avere attenzioni dall’Europa che possano portare sostegni, approvazione e supporto, anche finanziario. Ultima annotazione: la legge di riforma dello sport ha finalmente riconosciuto il cavallo come atleta, ma vorrei ricordare anche il disegno di legge dell’Ippicultura, la cosiddetta legge Gadda, in discussione in Parlamento con un iter ormai in dirittura d’arrivo, che cerca di riunificare sotto un unico provvedimento l’intera filiera del cavallo, dall’allevamento all’utilizzo sportivo. Un passo significativo per la crescita di tutto il nostro movimento».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password