Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/05/2019 alle ore 09:00

Ippica & equitazione

24/04/2019 | 17:44

Ippica, Anag: “Capannelle, la pista è degradata, serve manutenzione”

facebook twitter google pinterest
Ippica Anag

ROMA - La pista dell’Ippodromo di Roma Capannelle presenta «uno stato di degrado», in particolare sul «lato Ciampino», con problematiche come «erba alta, superficie non curata»: è quanto evidenziato nel corso della prima riunione periodica degli associati Anag (Assoziazione Nazionale Allenatori Galoppo), che si è svolta lo scorso 15 aprile nella Club House dell’ippodromo romano. Gli allenatori di Roma hanno chiesto all’associazione di scrivere alla società che gestisce l’impianto «per un rapido intervento di manutenzione», con la Direzione Nazionale che ha assicurato di sollevare al più presto la questione informando «l’Ing. Pautasso con lettera a mezzo e-mail».

Nel corso della riunione, tra i punti all’ordine del giorno, anche il pagamento dei premi attualmente «fermi senza nessuna informazione circa i tempi di attesa. Risulta fondamentale che tali pagamenti siano regolarizzati portando ad un massimo di 30 giorni i tempi necessari per la riscossione». Gli associati presenti hanno concordato nel chiedere «un intervento duro» nei confronti del Ministero delle Politiche Agricole, secondo gli operatori «non è più possibile lavorare in queste condizioni». In merito ai pagamenti verso l’estero il Presidente, Ottavio Di Paolo, «ha ricordato che, grazie ad un intervento diretto del Ministro Centinaio, il Ministero ha garantito il pagamento dei premi a 90 giorni per il 2019 ed una rapida chiusura dei pagamenti 2018».

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password