Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/09/2017 alle ore 20:43

Ippica & equitazione

19/05/2017 | 16:40

Ippica, Derby Day a Capannelle: sono 11 i contendenti al 134esimo Derby Italiano Sisal Matchpoint

facebook twitter google pinterest
Ippica Capannelle Derby Italiano Sisal Matchpoint

ROMA - Domenica 21 maggio l’ippodromo Capannelle manda in scena il 134esimo Derby Italiano Sisal Matchpoint, gruppo 2 con un montepremi di 704.000 euro sulla distanza dei 2.200 metri in pista grande. In programma come settima corsa alle ore 18.00 (inizio del convegno alle 14.30), il Nastro Azzurro ha raccolto undici partenti, due dei quali allenati all’estero ma di formazioni italiane. Kensai (proprietario We Bloodstock - allenatore Simone Brogi) arriva dalla Francia ed è reduce da un ottimo quarto posto in gruppo 3 nel Prix La Force a una lunghezza dal vincitore Graphite e da Phelps Win, questo poi vincitore del Prix de Guiche. Per lui un importante valore aggiunto: la monta di Lanfranco Dettori, già due volte a segno nel Nastro Azzurro romano. Fortissimo (Stall Krapaguza - Ralf Rohne) è invece un tedesco che ha debuttato in agosto a Merano ed è appena stato protagonista di rientro vincente a grossa quota a Dusseldorf in maiden, dopo il quale è stato acquistato dalla famiglia Martone. Tra i cavalli allenati in Italia, al via i primi tre del Premio Parioli tra i quali in particolare i primi due arrivati Anda Muchacho (Scuderia Incolinx - Il Cavallo in Testa) e Patriot Hero (Allevamento la Nuova Sbarra - ‘Endo’ Botti), questo con Mickael Barzalona. Anda Muchacho con in sella Dario Vargiu avrà in pista l’appoggio del compagno di allenamento Diditi (Il Cavallo in Testa). Sei i cavalli allenati a Cenaia dal team Botti: Amore Hass (Scuderia Rencati), che è il terzo del Parioli, Aethos (We Bloodstock, quindi compagno di colori di Kensai), Ground Rules (Effevi) e Back on Board (Scuderia New Age, legato a  Ground Rules agli effetti del gioco), i primi tre del Botticelli dopo verdetto a tavolino per il danneggiamento subìto da Aethos, Menuhin (Scuderia Ste.Ma.) e Mac Mahon (Takaya Shimakawa), laureato del Filiberto, ceduto nell’imminenza della corsa dai Dioscuri a un importante proprietario giapponese.
“Siamo molto contenti di sponsorizzare la 134esima edizione del Derby Italiano, una gara storica e da sempre molto seguita da tutti gli appassionati. Quello tra Sisal e il mondo dell’ippica è un connubio che risale a molti anni fa e che si lega alla nascita, nel 1948, del Totip, il primo concorso a pronostico legato all'ippica che in Italia ha certamente fatto costume, ed è un legame che continua a resistere con il passare del tempo. Nonostante negli ultimi anni il mondo delle corse dei cavalli stia attraversando una crisi difficile, continuiamo a credere nel settore. Anche per la stagione 2017 infatti, abbiamo siglato alcune partnership di assoluto prestigio: oltre al Derby Italiano di domenica, abbiamo già sponsorizzato il Premio Parioli dello scorso 1° maggio e  saremo sponsor del Gran Premio della Repubblica il 2 giugno a Bologna, e ancora ad agosto del Superfrustino di Cesena, in questo caso addirittura per il sesto anno consecutivo. Chiuderemo di nuovo a Roma, a ottobre, con il Derby del Trotto. Sisal Matchpoint è il Title Sponsor di tutte queste manifestazioni, in occasione delle quali vengono creati dei veri e propri eventi all’interno degli ippodromi, con stand dedicati alle scommesse e gadget brandizzati», ha detto  Massimo Temperelli, Responsabile Business Betting di Sisal Matchpoint. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password