Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/04/2018 alle ore 20:39

Ippica & equitazione

30/03/2018 | 14:30

Ippica, Capannelle: sette corse in programma nel lunedì di Pasquetta

facebook twitter google pinterest
Ippica Capannelle corse Pasquetta

ROMA - Sette corse in programma all'ippodromo Capannelle di Roma nella giornata di Pasquetta. Cinque saranno le perizie proposte alla lettura tecnica degli appassionati - una sarà anche Handicap Principale, si legge in una nota - poi ci satanno due condizionate, un momento importante nel percorso di selezione che un tre anni intraprende per sperare di raggiungere il momento magico delle grandi classiche. L’handicap principale, scelto come tris quartè e quintè alle 18,40 a chiusura di pomeriggio, si disputa nel ricordo di Cloridano, un campione che proprio nel 1900 seppe vincere il Derby, la corsa che è nel cuore di ogni allevatore, proprietario, allenatore e fantino: si tratta di una prova sui 1200 metri in pista dritta e riservata ai soli tre anni. Per il vincitore si potrebbero anche aprire le porte di un ingaggio nel successivo, nel premio Tudini, che sulla distanza veloce sarà il summit primaverile. Non c’è nulla di più coinvolgente di una prova sulla breve e veloce distanza in pista dritta con ben 13 protagonisti capeggiati con 61 chili da Assuero e chiusi da Keleroug con 50 ma con altri pretendenti in agguato come Ebenezer Scrooge, Iframe, Pettirosso, Sweetness, Timelast, Katie Goffs. I 2100 metri in pista grande costituiscono la più seria chiamata in vista del successivo premio Botticelli o magari del milanese Filiberto che a loro volta costituiranno il trampolino di lancio verso il Nastro Azzurro. Nell’albo d’oro di questa corsa ci sono praticamente solo nomi importanti di cavalli campioni o protagonisti del derby e i protagonisti di questa edizione dovranno essere concentrati al massimo per essere degni dei loro predecessori: Blow By, Bonifacio, Frutireu, Henry Mouth, Please Have Fun, Roquero e Uraxos. Dal Bellini si va, anzi si può andare, anche alle milanesi Oaks, una delle quattro classiche italiane: in campo, solo femmine di tre anni e sui 2000 metri. Non solo TQQ finale ma anche una tris ancora, il premio Azzurrina sui 1600 in pista grande per anziani con ben 14 in gabbia e di buon conio come Ridge Racer, Hold Me Distant, Paco Douglas, Jacquard, Picola Picola, Ela Speed, In Haste.  
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password