Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 19/05/2022 alle ore 14:44

Ippica & equitazione

06/05/2022 | 15:55

Ippica, Capannelle: domenica 8 maggio al galoppo verso le Oaks

facebook twitter pinterest
Ippica Capannelle domenica 8 maggio galoppo Oaks

ROMA - Ogni domenica alle Capannelle ha un fascino particolare anche quando non vanno in scena i grandi classici dell’ippica nazionale. Abbiamo ancora negli oggi l'indimenticabile giornata del Parioli e dell’Elena, in attesa sempre più fremente del Derby Day in programma il 22 maggio, ma anche questa giornata dell’8 maggio offre diversi motivi di interesse e di spettacolo. Innanzitutto la celebrazione, attraverso i premi, di tre grandi esponenti di un turf, romano e italiano, di alto spessore. Mario Coccia è stato uno dei primi mercuriani del nostro galoppo: già negli anni '50 e '60 aveva scoperto i mercati internazionali dei puledri e soprattutto è stato un grande maestro nell’arte della programmazione. Nessuno come lui fu capace di editare un libretto programma per una stagione di corse. Bruno Agriformi e Luigi Giovanale sono stati allo stesso tempo mirabili fantini e allenatori di rango, espressione nobile di scuola e passione straordinaria.
Il convegno in programma ci regala sette corse, una condizionata, un HP, un handicap limitato, due gli altri handicap, una maiden e poi una prova per i due anni. Un programma davvero stimolante, senza dimenticare naturalmente l’appuntamento con la corsa tris. Per cinque volte si correrà sulla pista grande e due sulla all weather.
Il momento tecnico più rilevante del pomeriggio arriverà alle 14,45 quando scenderanno in pista le femmine nella seconda corsa sulla distanza dei 2100, il Premio Mario Coccia, rampa di lancio ideale verso le Oaks. Sette al via, con Calithea, reduce dal sesto posto nel Regina Elena, favorita. Dietro di lei Lucky Ambriel, Maria Salvador, Resana, Valzer, Star of Carina e infine Nyx’s Impact.
Ancora i tre anni protagonisti nel Premio Bruno Agriformi, Hp sui 2400 severi con Di Lido a guidare la fila con ottime chance tra i sette in pista, fronteggiato da Super Drago, Honey World e Blentteim Fan.
Il festival dei tre anni prosegue con la maiden sui 2000, il Premio Goodly, che potrebbe premiare Arsenio oppure Rock Life.
Infine la corsa tris e di nuovo i tre anni mattatori. In 11 sul miglio capeggiati da Costantinus ma con in luce anche Parco Sempione, Arkkend, Paosan, Beautiful Black e Lucrezio, tutti con buone opportunità.
Inizio delle corse alle 14,15.
RED/Agipro

Foto: ph. Domenico Savi

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password