Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2020 alle ore 19:10

Ippica & equitazione

29/05/2020 | 15:30

Ippica, Capannelle: il trotto torna in pista con 10 corse

facebook twitter google pinterest
Ippica Capannelle trotto

ROMA - Dopo oltre 80 giorni, il trotto torna finalmente protagonista all'ippodromo delle Capannelle e lo fa con un convegno forte di ben 10 corse tutte davvero molto equilibrate e rese incerte, ovviamente, anche dalla necessità di verificare lo stato di forma di diversi concorrenti. Tre prove - si legge in una nota - sono riservate ai cavalli di tre anni, altrettante ai quattro anni, mentre il resto del programma vede protagonisti gli anziani.  Proprio le tre corse con le “B” presentano alcuni punti di riferimento interessanti: Bea del Ronco (seconda corsa) può approfittare della posizione e di una forma che prima della sosta sembrava aver raggiunto il top. Barbarossa Grif (terza) aveva lasciato registrare una prestazione molto interessante anche sul piano cronometrico, mentre l’altra sembra veramente molto intricata. Tra i quattro anni, detto del tentativo nella prova gentlemen di Aristeo Caf, un soggetto da tenere d’occhio potrebbe essere Amore di No (quinta corsa), mentre alla settima siamo per Ares Ll  che potrebbe sfruttare al meglio il numero di avvio.
Tra gli anziani Urali Grif può essere il punto di riferimento in una prova di categoria F nella quale trovano posto diversi soggetti qualitativi, magari un po’ scarichi di somme vinte nel periodo, mentre può essere davvero interessante l’andicap che chiude il convegno nel quale Vicoletto Breed, forte del vantaggio iniziale, cercherà di sfuggire a Travolta Treb e Vittoriano Ans.
Prima domenica al galoppo: due saranno le prove maiden per i tre anni, divisi per sesso, entrambe sui 1600 e con 12 partenti ciascuna. La media partenti per corsa sarà di dieci. Quattro saranno le condizionate che andranno in scena  e , tra queste, due sono tradizionali e importanti momenti di avvicinamento alle nostre ghinee ovvero al Parioli e all’Elena. Si tratta del Daumier e del Torricola, per maschi la prima e per femmine la seconda , ovviamente sul miglio della pista grande.  Non è certo finita perché sulla scena irrompono anche i due anni che sperano di andare lontano e lo faranno sui mille metri del Toulouse Lautrec e del Marguerite Vernaut, più di una tradizione.
A completare il programma seducente ecco anche due perizie. Per ben sei volte la pista grande  che garantisce autentica selezione sarà attiva, due volt i cavalli correranno sulla preziosa pista all weather e altre due, i due anni, in pista dritta.  Non resta che attendere la giornata domenicale , ben sapendo che nel Daumier  affileranno le armi verso in Parioli in cinque pretendenti ovvero Badram, Cacciante, Only Time , Smart Rag  e Spirit Noir, tutti con ragguardevole bagaglio di prestazioni a due anni. Dal Daumier escono spesso campioni come è accaduto con l’ultimo vincitore Frozen Juke poi quarto in lotta nel Derby, oppure con Vedelago ad un soffio dalla vittoria nel Parioli ma poi a bersaglio nel Repubblica, o ancora al Campione Al Rep che il Parioli lo ha vinto prima di diventare uno dei migliori miler di Hong Kong . Infine Libano, un altro laureato di Parioli. Non bisogna dunque perdere le vicende di questa corsa cosi come del Torricola  che è il pendent riservato alle femmine sulla strada dell’Elena , ovviamente sempre sul miglio. Tanto per rinfrescare la memoria un anno fa si impose Intense Battle che poi lotto fino all’ultimo metro nell’Elena. Si fece onore nella classica anche La Base, fu ottima Folega come Dark Ray  ma sono state campionesse Aria di Festa oppure Dionisia tutte al palo del Torricola. Saranno in sei questa volta: Corvina , Dorotea, Granatina, Rose Secret, Royal Wedding e Wannacry.
Sicuramente una o due saranno in lotta anche nella classica.  Per i grandi appassionati anche l'occasione  di vedere all’opera  alcuni anziani. Tra le femmine sui 1500 saranno in sette e di valore  con in luce particolare ad esempio la stessa Intense Battle  oppure Pretty Goer e Chiaro di Luna. Sui 1700 metri, sempre in pista grande, tra i sei al via affilano le armi in vista probabilmente del milanese Vittadini o del conclusivo Repubblica alle Capannelle cavalli come Fulminix oppure Pensiero D’Amore e  Trita Sass ben consueti con il marcatore nelle Pattern. Infine le due prove per i due anni , chiaramente tutti al debutto, sui mille metri. Sette saranno le femmine uno in più in maschi , di tutti sapremo di più nel proseguo  della carriera. Sappiate che da queste due corse hanno iniziato la loro importante vicenda agonistica cavalli come Ottone, Penalty, Ginwar, Rosendhal, Blu Air Gun, Mi Raccomando, Noble Achy, Malikayah, Bugia. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password