Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2020 alle ore 19:02

Ippica & equitazione

17/08/2020 | 08:39

Ippica, Cesena: Taylor di Cuma vince il Premio Raffaello

facebook twitter google pinterest
Ippica Cesena Premio Raffaello

ROMA - Serata poco propizia ai soggetti più attesi in questo venerdì prefestivo al Savio ma spettacolo di tutto rispetto sin dalle prime battute della serata, aperta dalle puledre di due anni e dalla vittoriosa esibizione di Crystal Pan, guidata con precisa scelta dei parziali da Edoardo Bacalini e preminente in 1.18.3 sulla quasi omonima Crystal Rl e su Caliope Trio, le quali avevano movimentato la contesa inscenando match ad un giro dall’epilogo. Tre anni a seguire, si legge in una nota, e successo per Bono Jet e Vp Dell’Annunziata in un più che significativo 1.14.3, nei confronti di Blumen Indal e Benny Trio, favorito in chiusura ma poco incisivo nelle fasi topiche della gara, mentre poco dopo Vertigo Spin, il secondo arrivato del Derby 2017, ha approfittato dell’irrimediabile svarione dell’atteso Uragano Stecca per vincere in maniera del tutto convincente nelle mani del suo proprietario Vittorio Miniero dopo tattica d’avanguardia e alla media di 1.14.3, al secondo posto l’incombente Troi Holz, terzo il positivo Sandro. Alla quarta, coast to coast vittorioso per il problematico Amore Stecca, che con Roberto Faticoni in regia ha sopravanzato in partenza Aspramare Ama per poi staccare in 1.15.6 sul doppio chilometro e, dopo partenza da fermo, posto d’onore per Artaterme Jet ed ancora terza, Aspramare Ama. Bis per Edoardo Bacalini alla quinta corsa grazie al successo del trascurato Brianteo, sprintato dal centro da centro gruppo per battere in 1.15.5 Bampit Of West e Bellissima Gar, mentre il favorito Ben Hur Lic è finito a tabellone dopo aver sbagliato sulla prima curva. Deludente sin qui nonostante le notevoli aspettative di inizio stagione, la campana Taylor di Cuma ha vinto in bello stile alla sesta dopo tattica d’attesa e grazie alla perfetta gestione del bravo Mattia Orlando chiudendo in 1.15.4 nei confronti di Ur Del Ronco e del generoso Tenordelun, che aveva debellato le labili resistenze del favorito Tarek, solo quinto all’epilogo. Anziani anche in chiusura di serata e favori del pronostico per il giramondo Rufoli Lung, ex promessa relegata al ruolo di onesto routinier che però ha trovato sulla sua strada una Rasa Bax in versione superlativa che Andrea Vitagliano ha proiettato in avanti respingendo il forcing del rivale e staccare in 1.14.0 davanti al carneade Omni Lest ed al terzo un ritrovato Socrate Benal che relegava ai piedi del podio uno stanco Vicky Bomber Treb, solo quinto, Rufoli Lung.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

equitazione csio vilamoura

Equitazione, convocati gli azzurri per lo Csio di Vilamoura

23/10/2020 | 18:39 ROMA - La Federazione Italiana Sport Equestri ha convocato oggi i binomi che rappresenteranno l’Italia in occasione dello CSIO3* in programma a Vilamoura, in Portogallo, dal 16 al 19 novembre. A comporre il Team Italia, guidato...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password