Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/08/2020 alle ore 19:02

Ippica & equitazione

20/07/2020 | 13:30

Ippica, Cesena: Superfrustino 2020, martedì 21 luglio la prima semifinale

facebook twitter google pinterest
Ippica Cesena Superfrustino 2020

ROMA - Per il trotto nazionale non c’è estate senza le luci del Savio e per il Savio non c’è estate senza il Superfrustino, il torneo che da martedì 21 luglio entrerà nella scena stagionale dell’impianto romagnolo, con dieci grandi guidatori in lizza nel nome di Tomaso Grassi, ideatore e primo sostenitore di una manifestazione imitata in tutta Europa per la sua formula e per lo spettacolo offerto in pista dai suoi protagonisti.  La formula, si legge in una nota, è stata leggermente rivista per questa 26^ edizione, con i primi due classificati di ogni semifinale - le altre due si terranno martedì 28 luglio e martedì 4 agosto - promossi alla finale del 21 agosto, cui si aggiungeranno gli ammessi di diritto, campione e vice campione italiano 2019, mentre saranno rilasciate 2 wild card a professionisti di assoluto valore scelti imprescindibilmente da Hippogroup Cesenate.

Designati sulla scorta di indiscusso talento, provata professionalità e brillanti risultati sportivi, i 10 della prima semifinale si sfideranno in 5 manche agonistiche, con Vp Dell’Annunziata ad aprire idealmente la sfilata in pista con le sue numerose affermazioni “classiche” su cui spiccano i due Derby e i tanti trofei vinti, tra i quali però manca il trionfo nel Superfrustino in una Cesena diventata la sua patria d’adozione, mentre per Vincenzo D’Alessandro Jr la trasferta in Romagna è la consacrazione ad un ruolo di spicco nell’ippica contemporanea che il driver campano ha costruito a suon di risultati negli ippodromi del centro Sud. La scuola partenopea è generosa fucina di talenti e Gennaro Amitrano è uno dei giovani che ha spiccato il volo arrivando ad affermarsi tra i catch driver anche negli impianti del nord, mentre per Roberto Andreghetti le luci del Savio rappresentano il ritorno a casa, con i tifosi schierati in tribuna a sostenere il ravennate classe 1962, che dagli esordi classici di fine Anni ‘80 ad oggi ha calcato vittoriosamente i maggiori palcoscenici mondiali. Dario Battistini rappresenta il trotto romano che a Tor Di Valle è cresciuto grazie alle “magie” di maestri del calibro di Marcello Mazzarini e Carlo Bottoni ed alla professionalità di famiglie storiche come i Cicognani, gli Ossani e gli Albonetti. I primi successi nella natia Venezia Giulia hanno presto imposto le doti di Ferdinando Pisacane alle attenzioni dei trainer del nord-est, che il giovane “Nando” ha premiato vincendo con Omas Np (allevato da papà Nicola) uno Jegher da estremo outsider e mantenendo alto il proprio standing nella classifica nazionale. Renè Legati è sempre ai vertici grazie a partner in pista di assoluto livello e ad una applicazione che gli ha permesso di affinare le doti sino a diventare una costante presenza negli eventi di caratura classica, gli stessi cui aspira Maurizio Cheli, cui non difettano talento e mani “educate”. Ancora la Campania in pista con la giubba gialla a stelle argento di Gaetano Di Nardo, il vincitore del Lotteria 2010 con Italiano, esponente di una famiglia “nobile”del trotto flegreo e con Francesco Tufano, l’erede del pirotecnico Vincenzo, classe ‘91, professionista completo, ottimo trainer e convincente interprete nella selettiva realtà del sud Italia.

Dalle parole ai fatti, dalle ambizioni ai pronostici, con la prima manche collocata come seconda corsa serale foriera di buoni punti per il giovane Tufano, grazie a Brio Ban, in leggero sottordine le coppie Boato di No/Pisacane e Black Ll/Cheli, mentre nel miglio posto come terza, match tra Legati e Di Nardo, partner rispettivamente di Asia Ll e Artaterme Jet e terza citazione per il duo Amerique Clemar/Tufano. Alla quarta, Rufoli Lung e Gennaro Amitrano possono andare in fuga con Rambo di Cesato/Vp e Stiaccino Jet/Tufano ad inseguire. Breve parentesi open e poi nastri e doppio chilometro con Legati e Taiga Jet dietro alle probabili lepri Cheli e Virtual Victory, mentre Tufano e Rugiada Sms si candidano per un ben retribuito podio. La resa dei conti giunge alla settima, la corsa a maggior dotazione della serata, contraddistinta da un’elevata caratura tecnica dei contendenti, il pronostico pare tutto in direzione di Legati e della sua Vanesia Ek, ma attenzione a Zeus Stecca e Di Nardo, mentre il giovane Tufano avrà in Specialess un partner di primordine cui non fanno difetto classe e speed.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password