Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/10/2020 alle ore 19:02

Ippica & equitazione

31/07/2020 | 12:23

Ippica, Cesena: lo squadrone Gocciadoro incombe sul Savio

facebook twitter google pinterest
Ippica Cesena

ROMA - Il mese di agosto inizia all’ippodromo del Savio con la prima di tredici interessanti giornate di corse, un sabato che proietta il trotter romagnolo ai vertici dell’ippica tricolore grazie alla disputa del Gran Premio Riccardo Grassi, appuntamento posticipato nel cuore dell’estate dopo essere stato per decenni il primo evento classico della stagione e che, ora più che mai, è da considerare un selettivo test in proiezione Campionato Europeo. Una magica serata attende gli appassionati, si legge in una nota, con l’evento clou affiancato da un corollario di grande qualità sin dalle prime battute del convegno, che vede lo squadrone in giubba gialla del team Gocciadoro presente con ben nove elementi, cinque dei quali partecipanti al Riccardo Grassi. E proprio dalla sfida classica parte l’analisi tecnica, con il tredicenne Arazi Boko nei panni del favorito nonostante una battuta d’arresto subita lo scorso weekend, débâcle che Alessandro Gocciadoro ha liquidato come incidente di percorso, scegliendo di interpretare personalmente l’anziano scandinavo, che a Cesena ha vinto ben due Campionati Europei, mentre Lorenzo Baldi è il prescelto per interpretare Visa As. L’egemonia della franchigia con sede a Noceto si perpetua anche grazie alla tre giumente di casa Indal, la campionessa Sonia, un po’ appannata ma pur sempre ricca di classe, Vesna per la quale è pronto Andrea Farolfi ed il giovane Renè Legati che salirà in sediolo alla veloce Ua Huka. Un altro “grande vecchio “ del trotto italiano, Timone Ek torna in pista a rinverdire gli antichi successi con Roberto Vecchione, il suo partner più prolifico. Grande curiosità desta anche il ritorno in prima classe di Tinto, passato ad inizio anno alla scuderia toscana Pabi, soggetto da sempre stimato e considerato un campione in fieri, che oggi farà coppia con Antonio di Nardo mirando senza meno al podio. Da segnalare anche il ritorno di Viscarda Jet, leader in rosa della leva 2014 che dopo un’infruttuosa campagna svedese è tornata nella natia Latisana denotando grandi progressi, mentre a poche ore dalla dichiarazione dei partenti Unno del Duomo ed il suo entourage hanno dichiarato forfait.

Prologo serale nel segno dei cadetti, miglio dallo stringato campo partenti che vanta tra i sei soggetti al via prospetti in grado di percorrere la distanza a medie di assoluta eccellenza, Attrazione con Antonio Di Nardo, Amour Petit che Vecchione guiderà da par suo e la proposta Gocciadoro, quell’Ateeco Degli Dei non sempre all’altezza delle aspettative ma dotato di grande carica agonistica come Alba dei Greppi, beniamina emiliana che Loris Farolfi mantiene in invidiabili condizioni di forma. Alla seconda corsa “Premio Equos”, le attenzioni si concentreranno sui gentlemen, in pista senza l’ausilio del frustino per il “Trofeo Gentlemen 4 Life”, con Vampiria Gifont ed il campano Vitiello in probabile fuga sui movimentatori Velencia Min ed Hudorovich e sull’inedita coppia, Rouen Peste Tft/ Bongiovanni. Asticella della qualità sempre ad alti livelli anche alla terza “Premio Trotto & Turf”, sei i soggetti al via con Black White Zs chiamato a rimediare allo svarione dello scorso sabato con Di Nardo nei panni del severo teacher, Bradley Fox a confermare forma al top e il feeling con il suo nuovo partner Roberto Vecchione, mentre per Battisti Grif distanza ed un ridotto numero di partecipanti rappresentano una buona premessa per mostrare le sue indubbie qualità. Alla quarta “Premio Fausto Casalboni”, miglio in rosa per la lettera A, con Abu Dhabi Gar, Aloha Bay e Anita Your Am a disputarsi la leadership. Si prosegue con gli anziani, protagonisti di un handicap la cui vittoria passa tra la velocità iniziale di Turbine Lp, il coraggio di Richelieu Terzo e la grinta dell’unico penalizzato in gara, Un De Bay; mentre alla sesta “Premio Carlo Mantellini”, il Derby winner Zlatan sarà il più atteso dopo una lunga eclissi agonistica, Alessandro Gocciadoro professa fiducia nel portacolori laziale il quale troverà nella compagna di training Zealand As e in Vandalo Gio gli avversari più temibili. Chiusura con le lady di tre anni ed una bella ed incerta sfida sul miglio, grande equilibrio in campo e chance omogenee tra Bora La Torre, Bijoux Bi e Bea Top, mentre non si escludono inserimenti da parte di Beatrice Trio e Bella di Venere.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

equitazione csio vilamoura

Equitazione, convocati gli azzurri per lo Csio di Vilamoura

23/10/2020 | 18:39 ROMA - La Federazione Italiana Sport Equestri ha convocato oggi i binomi che rappresenteranno l’Italia in occasione dello CSIO3* in programma a Vilamoura, in Portogallo, dal 16 al 19 novembre. A comporre il Team Italia, guidato...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password