Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/08/2020 alle ore 09:40

Ippica & equitazione

27/07/2020 | 12:31

Ippica, Cesena: martedì 28 luglio la seconda semifinale del Superfrustino 2020

facebook twitter google pinterest
Ippica Cesena martedì 28 luglio Superfrustino 2020

ROMA - Martedì 28 luglio l’ippodromo di Cesena è teatro della seconda semifinale del Tomaso Grassi Award - Superfrustino 2020, con dieci tra i nomi più noti delle redini lunghe impegnati nelle cinque manche di qualificazione ad una Finale, che - si legge in una nota - è stata già raggiunta dagli emergenti Tufano ed Amitrano, due under 30 di cui il trotto nazionale sentirà parlare in futuro. La parata dei partecipanti alla selezione di martedì 28 luglio è aperta da Romeo Gallucci il driver aversano, soprannominato “ragioniere” da Salvio Cervone, che da anni imperversa negli ippodromi del centro/sud spesso varcando quota cento vittorie a stagione. Con lui il suo corregionale Giorgio D’Alessandro Jr, detto “Giorginho”, figura sempre ai vertici in attesa di una vittoria classica che ne certifichi il talento indiscusso. Humor toscano, mani ferme e gran sagacia tattica, grazie a queste armi Antonio Greppi gira la penisola mietendo vittorie alle redini di soggetti dalle più disparate caratteristiche, il catch per eccellenza con fior di allori d’elite conquistati in coppia con Urlo Dei Venti, Amancio, Pacha dei Greppi tanto per citarne alcuni; mentre si torna in Campania con Mario Minopoli Jr, il “francesino” che tanti campioni ha forgiato in collaborazione con papà Salvatore, portandoli personalmente al traguardo o delegando il promettente fratello Ferdinando. Driver deciso, tattico sopraffino, ma anche allenatore dalla notevole caratura tecnica è Lucio Becchetti, mattatore nelle piste della capitale, Tor di Valle prima e Capannelle poi, in ossequio alla tradizione romana dei vari Mazzarini, Bottoni, Ossani, Albonetti, con picchi di notevole livello rappresentati da Lester, dal connubio con Radice Del Nord e da una memorabile interpretazione di Venanzo Jet nel Triossi 2018. Per Vincenzo Luongo la trasferta cesenate in occasione del Superfrustino è un must stagionale che si rinnova ormai da qualche tempo, da quando l’”omino di Agnano” ha iniziato la sua scalata alle classifiche raggiungendo la consacrazione con partnership classiche come quelle con Belen Hall Fas, Zibibbio Mgm e Ultimaluna Grif. Il giovane Salvatore Cintura Jr è uno dei migliori prospetti giovanili del trotto nazionale, erede di un professionista della miglior scuola sicula come Natale, di cui ricorda la stile in corsa che ne ha fatto un protagonista della Favorita negli ultimi tre decenni, mentre Manuel Pistone vanta natali palermitani ma lavoro nelle migliori botteghe del nord ed è il continuatore di una vincente tradizione aperta dal fratello Giuseppe, professionista a tutto tondo ora emigrato in Finlandia. Marco Stefani, altro protagonista in gara, terrà alta la passione emiliana per il trotto grazie a brillanti successi con la numerosa truppa targata Trio su cui spicca la generosa Viola Trio. Concludiamo l’analisi con il più titolato tra i dieci contendenti della manche odierna, il calabrese trapiantato a Torino Santo Mollo, mentore della Debrywinner Lana Del Rio, di Pace Del Rio e dei tanti portacolori della Scuderia Lousiana: Dourade, Dordogne, Gerard, un completo turf man sulle cui tracce sta crescendo e molto bene l’erede Simone.

Il mix tra sorteggi amici e chance marginali si concretizza sin dalle 21.25, orario in cui andrà in scena il prologo della kermesse, con Mollo, Stefani e Pistone aiutati dalla buona sorte che ha loro assegnato, rispettivamente Ardimentosa Luis, Armstrong Luis e Athena del Ronco, mentre poco dopo Lucio Becchetti avrà nell’invitto Balsamo Leone un atout da non sciupare contro la regolarità di Be Queen Francis e la grinta di Budweiser Muttley, pedine da podio per Greppi e Gallucci. Anziani alla terza manche, per un autentico rompicapo che Nose Gear e Luongo potrebbero risolvere dopo lunga diatriba, con Ushiaia Bi e Mollo, mentre tra gi inquilini della prima fila spicca Villeroy Si, che la dea bendata ha donato al romano Becchetti. Mentre la classifica si va a delineare, la sfida si prende una piccola pausa con un intermezzo riservato alla tris nazionale poi, alla sesta, si ritorna in pista con un handicap sulla media distanza che i due penalizzati Topola Op e Universo Jet possono risolvere a proprio favore offrendo ottime opportunità di punteggio a Cintura Jr e Greppi; in alternativa, tra i fuggitivi segnaliamo lo specialista Saimon Barboi con Giorgio D’Alessandro Jr. Poco prima del termine del convegno, si avrà l’ardua sentenza del clou serale, con Specialess e Ultras Grif in grado di far premiare il talento di Santo Mollo e Romao Gallucci, senza però trascurare la classe di Tessa Ob Sonic che il giovane Cintura ha scelto dopo lunga ricerca e la forma di Viola Trio per Marco Stefani.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password