Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 21/09/2017 alle ore 19:11

Ippica & equitazione

11/07/2017 | 19:10

Ippica, BetFlag: sabato 15 luglio al via le Darley Irish Oaks 2017

facebook twitter google pinterest
Ippica Darley Irish Oaks 2017

ROMA - Il campo delle dichiarate al via è ancora molto folto, ma spicca la chance di Enable che avrà in sella Frankie Dettori. E’ ancora vivo il ricordo della splendida vittoria di questa figlia di Nathaniel il 2 giugno nelle Investec Oaks inglesi (G1), ad Epsom su terreno buono, per la connection: giubba HH Abdullah, John Gosden trainer ed ovviamente Frankie in sella. Terza in quell’occasione fu Alluringly che anche in Irlanda è data presente al via per ora, ma che dopo quel bel terzo posto ha ricorso finendo solo sesta il 22 giugno ad Ascot in G2 nelle Ribblesdale Stakes, AP O’Brien trainer. Infatti è data partente anche la vincitrice delle Ribblesdale, ovvero Coronet, altra trained John Gosden. 
L’Aga Khan sta facendo un pensierino alla partecipazione di Eziyra (Teofilo e Eytama), che il 25 settembre 2016 al Curragh ha vinto in G3 sui 1400 metri, terreno pesante ed al rientro stagionale, l’8 giugno a Leopardstown, è seconda in LR dietro a Grandee, su terreno allentato/morbido sui 2400 metri, DK Weld trainer. Quali delle Godolphin saranno alle gabbie di partenza? Per ora sono ancora iscritte: Wuheida, Sobetsu, Really Special, Panstar, Kazimiera, First Priority, Fashion Theory e Bean Feasa. Winter, la splendida vincitrice delle Coronation Stakes (G1) sui 1600 metri, sarà al via sui 2400 metri delle Irish Oaks? Al 10 luglio, delle 52 ancora iscritte, AP O’Brien ne schiera sedici. Quante saranno realmente le
sue allieve alle gabbie di partenza sabato 15 luglio? Nelle ultime undici edizioni delle Irish Oaks, il trainer O’Brien ha vinto cinque volte. Frankie Dettori ha vinto nel 2011 in sella a Blue Bunting e nelle ultime tre edizioni il Coolmore ha vinto due volte. RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password