Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2020 alle ore 19:10

Ippica & equitazione

09/10/2020 | 15:10

Ippica, il Derby di trotto torna a Capannelle: Bepi Bi è il favorito

facebook twitter google pinterest
Ippica Derby trotto capannelle Bepi Bi

ROMA - Dopo due stagioni di esilio ad Agnano il Derby di trotto torna nella sua sede tradizionale, quella capitolina. Un’edizione che, si legge in una nota, propone un campo partenti estremamente qualitativo. In fondo tra i migliori della generazione 2017 mancano solamente un paio di femmine importanti che hanno optato per la partecipazione alle Oaks oltre a Banderas Bi e Bristol Cr i due esclusi dalla finale non per demeriti agonistici, ma per circostanze avverse e indubbiamente poco fortunate.
Nelle tre settimane intercorse tra le batterie e la finale c’è stato anche un cambio di casacca importante: quello di Bubble Effe, passato sotto i colori della Pink & Black dei fratelli Micciché con una compartecipazione paritaria della scuderia Biasuzzi che fa si che il vincitore della Batteria A, pur vestendo una giubba diversa, faccia rapporto di scuderia con il vincitore della batteria B, ovvero Bepi Bi.
Sei gli allievi del team Gocciadoro al via quattro dei quali saranno in prima fila. Tra questi proprio il già citato Bepi Bi si presenta come il favorito della corsa in virtù dell’ottima impressione destata in batteria e della scelta di Alessandro Gocciadoro che ha voluto guidare in prima persona il figlio di Donato Hanover nel tentativo di riuscire finalmente a vincere il primo Nastro Azzurro da driver dopo aver conquistato quelli del 2017 e del 2018 da allenatore. In prima fila anche il vincitore dell’altra batteria, Boltigeur Erre, anche lui allenato a Noceto Emilia, unico rappresentante di una scuderia romana in pista. Ingaggiati anche due driver di fama internazionale come gli svedesi Bjorn Goop (Babirussa Jet) e Orjan Kihlstrom (Bubble Effe).
In prima fila però ci saranno anche i due cavalli che sono stati sin qui i dominatori della stagione dei tre anni, ovvero Blackflash Bar e Barbaresco Grif che si sono spartiti le vittorie nei quattro gruppi 1 del circuito classico: Marangoni e Giovanardi per la femmina, Città di Napoli e Nazionale per il maschio e si propongono come principali antagonisti dell’armata gialla che può annoverare tra le proprie fila anche Baresi Effe e Bigbusiness Arc confinati in seconda linea, ma certamente non trascurabili a priori.
Il resto del campo partenti propone Bonjovi Mmg posizionato al largo della prima fila con uno scomodo numero 7 e poi gli alleati Belzebù Jet e Bolero Gar che in quanto a valori assoluti possono certamente lottare per un buon piazzamento, ma che dovranno fare indubbiamente i conti con un contesto tattico complesso. Barolo Roc, compagno di colori di Blackflash Bar, Bengurion Jet di mezzi, ma poco fortunato nel sorteggio, e Bleff Dipa completano uno schieramento che appare assolutamente ben assortito.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password