Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 14/10/2019 alle ore 09:20

Ippica & equitazione

19/06/2019 | 10:03

Ippica, all’Ippodromo SNAI La Maura Vincent Sm si aggiudica il pass per Berlino

facebook twitter google pinterest
Ippica Ippodromo SNAI La Maura

ROMA - All’Ippodromo Snai La Maura di Milano ultimo convegno di trotto prima della pausa estiva. Si tornera’ in pista venerdi’ 6 settembre. Intanto il caldo pomeriggio meneghino ha proposto agli appassionati una bellissima riunione. Tra le prove piu’ interessanti c’e’ stato senz’altro l’eliminatoria della Super Trot Cup, prova sui 2250 metri per cavalli di 4 anni e oltre valida come TQQ: in testa sull’errore di Zoara’s Club, Vincent Sm ha assistito al “bisticcio” tra Toscarella e Victorious Men per la leadership, ha quindi dato strada alla femmina che si e’ poi dovuta sobbarcare l’attacco di Zap di Girifalco: quando quest’ultimo e’ passato ai 450 finali, Mario Minopoli jr ha prontamente spostato con il suo allievo prendendone la scia e in retta, nonostante la spesa iniziale, ha saputo proporre le battute migliori passando facile facile alla media strepitosa di 1.11.9 sui 2250 metri. Davvero una prestazione super e pass conquistato per la finale di Berlino. Zap di Girifalco ha corso bene ma si e’ dovuto inchinare allo spunto del rivale salvando comunque il secondo posto (e centrando l’obiettivo finale) da Pocahontas Diamant che lo aveva incalzato nei 400 finali. Arrivo a sorpresa nel Premio Urseleo, la reclamare per cavalli anziani sui 1650 metri affidati ai gentleman: Umimma al comando si e’ animata percorrendo un primo chilometro in 1.12.9 ma ritrovandosi in debito di ossigeno all’ingresso in retta: a quel punto Urien del Sauro, che si era impegnata in una difficile risalita allo scoperto, e’ passata, ma in retta e’ spuntata a sorpresa l’outsider Ulrica Many, con Dante Bosia prevalente a media di 1.13.5. Alessandro Manfredi in sediolo alla seconda classificata si e’ comunque consolato con la conquista del pass per la finale del Campionato Italiano gentleman. Terzo posto per Urian su Upho. Dopo un paio di piazzamenti, Anita Capar ha finalmente centrato il bersaglio pieno siglando il Premio Torgil, la maiden sui 1650 metri per cavalli di 3 anni: veloce lungo lo steccato, la cavalla di Holger Ehlert guidata da Roberto Vecchione ha difeso il comando e ha poi retto bene il pressing di Anguria Jet, seguita all’esterno da Annette del Sauro: ai 400 finali l’attaccante ha esaurito la spinta, Annette del Sauro ha provato a spostare in terza ruota ma la battistrada si e’ difesa ancora bene, svettando a media di 1.14.5, nuovo personale. Terzo posto per l’appostata Aquila. Alla prima uscita per il training di Alessandro Gocciadoro, ma guidato da Antonio Greppi, Amon You Sm ha subito colpito imponendosi nella Selezione per le Breeders, il qualitativo invito per cavalli di 3 anni sui 1650 metri. Arden Wise As e’ passato al comando dopo 400 metri abbastanza comodi ma sul penultimo rettilineo e’ passata prepotente A Sexygirl Par con un penultimo quarto in 27.9: la cavalla di Vincenzo Castiglia sembrava avviata alla vittoria, e invece in retta le energie sono venute meno, Arden Wise As e soprattutto Amon Your Sm l’hanno rimontata e il portacolori di Luigi Colasanti e’ stato quello che ha prodotto le battute migliori passando a media di 1.12.5, dando cosi’ una bella limata al precedente personale. A centro pista e’ finito bene il sorprendente Alcarro Light a fare il secondo su Arden Wise, tornato sul passo sulla stanca A Sexygirl Par.
Prima vittoria in carriera per Zandroz nel Premio American Bank: il cavallo di Tiberio Cecere, con Flavio Martinelli in sediolo, ha ceduto strada a Zedo Kronos il quale ha provato a far pesare la risalita esterna a Zaffirio completando il primo chilometro in 1.12.6. Zaffirio ha accusato ai 300 finali, calando e permettendo a Zandroz di liberarsi, sprintare e passare nei metri finali, a media di 1.15.1. Zedo Kronos nei metri finali ha confuso l’andatura gettando al vento il secondo posto, che e’ andato cosi’ a Zeus Lovers Treb, con l’appostato Zodiaque Five Lux al terzo posto. Nel Premio Korean, sui 2250 metri, il fenomenale Zeppelin Kyu Bar ha aggiornato a 11 il numero delle vittorie della carriera: gara in discesa per l’allievo di Alessandro Gocciadoro visto che Zarbon del Sile in testa si e’ dimostrato ingestibile percorrendo un primo chilometro “suicida” in 1.12: Zeppelin Kyu Bar lo ha affiancato temporeggiando, sull’errore del rivale al mezzo giro finale si e’ ritrovato in testa e a quel punto, da cavallo pigro, ha pure dato l’idea di essere in difficolta’, invece in retta, sollecitato a braccia dal suo interprete, il portacolori della scuderia Horses:Our Passion e’ ripartito e ha preceduto comodamente Zodiaco Sm a media di 1.13.7. Terzo posto per Zenny Cup, mentre ZIllaz ha sbagliato ad un giro dalla fine quando era in scia al vincitore e ha poi inseguito bene. L’ultima prova in programma prima della pausa estiva a La Maura e’ stato il Premio Sebastian K: sull’errore iniziale del favorito Viator Caf, Topkapi ha provato la gara di testa andando via a buon ritmo per far pesare la risalita esterna a Valle Incantata: il cavallo di Marco Smorgon ha cosi’ percorso un primo chilometro in 1.12.6 scrollando di dosso sull’ultima curva la sagoma dell’attaccante ma prestando il fianco agli attendisti: e difatti Victor Trio, dopo aver agito in scia a Valle Incantata, in retta ha rimontato il rivale passando e difendendosi a sua volta dal finale incisivo di Senator Roc, a media di 1.13.4. Solo un terzo posto per il generoso Topkapi, mancato negli ultimi 30 metri. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password