Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 12/08/2020 alle ore 19:02

Ippica & equitazione

13/07/2020 | 09:00

Ippica, Ippodromo del Savio: la maratona del venerdì premia Suerte’s Cage

facebook twitter google pinterest
Ippica Ippodromo Savio

ROMA - 

Clou per fondisti all’ippodromo del Savio in un venerdì ricco di proposte tecniche, con sei anziani di lunga esperienza impegnati sui tre giri di pista e con partenza ai nastri per il “Premio Club Ippodromo”, corsa dallo schema scarno ma con individualità di tutto rispetto, tra tutte i due penalizzati Suerte’s Cage e Vanvitelli, che si sono divisi i favori del pronostico anche se in chiusura di gioco Suerte’s trovava ampio sostegno dagli scommettitori. Alla giravolta, una veloce Taylor di Cuma ha assunto l’iniziativa per poi cedere lo scettro del comando a Suerte’s Cage, il quale una volta in testa ha decisamente rallentato sino al giro conclusivo dove, sollecitato dal suo alter ego al gioco Vanvitelli, ha snocciolato parziali mozzafiato respingendo sin sul palo i reiterati attacchi dell’avversario. Prima vittoria in serata per Alessandro Gocciadoro driver di Suerte’s Cage e media di 1.15.2 ad accomunare i primi due protagonisti della contesa.

Il convegno è iniziato nel segno dei tre anni, con la rientrante Bright di Poggio eletta favorita da un convinto betting, ruolo recitato con brillante tattica d’avanguardia dall’allieva del duo Ehlert/Vecchione che in 1.14.8 ha lasciato a qualche lunghezza una comunque positiva Blu di Prussia, preminente nei pressi del palo nei confronti di Brandy. Alla seconda, gentlemen e soggetti di 5 e 6 anni in una sfida intergenerazionale che ha visto Zea e Zuvetie Cc Sm dare vita ad una strenua lotta per il comando che Zea e Carlo Hudorovich hanno mantenuto a caro prezzo trovandosi in debito d’ossigeno a palo lontano, mentre l’avversaria pur in calo, si è issata al terzo posto dietro a Zosca Etoile e Zeta Jet. Per la vincitrice, guidata dal suo proprietario e allevatore Filippo Monti, media di 1.15.6 sulla breve distanza. Serata sin qui propizia ai favoriti e trend confermato anche alla terza, un miglio per tre anni partito con ritardo rispetto alla tabella di marcia e falcidiato dalle rotture dalle quali è rimasto esente l’atteso Birbone Gual, ospite toscano che Antonio Greppi ha accompagnato ad un franco primo piano rifinito alla media di 1.15.1 sulla trascurata Baltimora Spav e su Blackfire Horse mentre, alla quarta, vittoria a quota significativa (11/1) per Artaterme Jet che in 1.14.9 ha regalato il raddoppio al leader tricolore Roberto Vecchione e una grintosa Ape San ha carpito la piazza d’onore all’iniziale battistrada Asia Ll. Anziani dalla rodata esperienza alla quinta, facile percorso di testa per Understand, che in 1.16.1 e nelle mani di Luigi Cuozzo ha facilmente disposto degli avversari, con Zitrunas al secondo posto nei confronti di Solimano, a distanza gli altri e molti i soggetti in rottura. In chiusura i cadetti capeggiati da Antoni Mati, plebiscitaria scelta dopo la recente vittoria in Maremma che ha mantenuto fede al pronostico dominando gli avversari in 1.14.6 agli ordini di Beppe Lombardo Jr, secondo Artiglio Deiventi e terzo Andreotti Giegi; anche questa corsa molti i soggetti in rottura su tutti l’atteso Attestato Fari.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password