Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/11/2019 alle ore 20:43

Ippica & equitazione

05/10/2019 | 15:30

Ippica, all'Ippodromo Snai La Maura successo meritato per Bijoux Ferm

facebook twitter google pinterest
Ippica Ippodromo Snai La Maura

ROMA - All’Ippodromo SNAI La Maura venerdI’ che ha fatto da antipasto alla spettacolare riunione di domenica che vedrà il Gran Premio delle Nazioni e la Coppa di Milano. Ha aperto il pomeriggio la corsa di maggiore dotazione, il Pascia’ Lest, una maiden sui 1650 metri per cavalli di 2 anni: dopo quattro piazze d’onore in altrettante gare, Bijoux Ferm un risalto pieno se lo meritava certamente, e il risalto e’ puntualmente arrivato. Seconda in scia ad Heracles du Mont, la cavalla allenata da Andrea Guzzinati e guidata da Max Castaldo, ha avuto percorso ideale trovando la destra libera in retta sul calo dell’attaccante Brand Roc e non ha dato scampo al battistrada, svettando a media di 1.16.9. Heracles du Mont ha concluso al secondo posto su Barone D’Esi, Brand Roc ha accusato in retta il percorso esterno. Nel Premio Rania Lest, la condizionata sui 2250 metri per cavalli di 4 anni, si pensava che Zack Spritz potesse centrare la quarta vittoria a seguire: e invece e’ arrivato il secondo successo consecutivo per Zia Teresa, cavallina che Max Castaldo (al raddoppio nel pomeriggio come driver e alla prima da allenatore) sta portando ad un brillante livello di rendimento: la figlia di Ganymede, che difende i colori del fratello Marco, sa partire svelta ma ha anche discreta gamba, lo ha dimostrato reggendo bene sulla selettiva distanza il pressing di Zack Spritz (primo km in 1.16.5) e poi allungando sicura in retta per chiudere all’ottima media di 1.14.8. Zack Spritz in retta e’ calato, l’appostato Zandroz ha trovato la destra libera ma la vincitrice se n’e’ andata facilissima, spegnendo sul nascere ogni tentativo d’agguato. Com’era nelle previsioni, il secondo nastro l’ha fatta da padrone nel Premio Superiors Sun, la prova a resa di metri sulla distanza breve aperta a cavalli di 3 anni: per la verita’, il vero dominatore e’ stato Always Ek, lesto a riprendere la striscia vittoriosa dopo la battuta d’arresto nello sfollamento del Derby a Napoli. Li’ i rivali erano di ben altra consistenza, oggi l’allievo di Alessandro Gocciadoro con Federico Esposito in cabina di regia non ha avuto la minima difficolta’ ad emergere nonostante una partenza prudente e un percorso interamente allo scoperto concluso in totale scioltezza a media di 1.14.8 sui 1670 metri. L’altro penalizzato Angel Cash ha provato a tendere l’agguato in retta ma il vincitore non ha ceduto un metro. Artefice ha provato la fuga in avanti ma gli avversari si sono dimostrati di altra categoria e si e’ dovuta accontentare della terza piazza. Bella conferma di Vinsanto nel Premio Crown Sweep, la maratonina per cavalli anziani: l’unico brivido e’ stato nella giravolta, quando ha accennato ad un piccolo errore, ma appena messo dritto l’allievo di Matteo Restelli guidato da Cesare Ferranti si e’ trasformato in un soldatino e ha dato sfoggio di gran condizione, replicando la bella vittoria di Torino con un percorso di testa ben cadenzato a media di 1.16 sui 2700 metri. In errore Topkapi al via, e’ toccato a Tacadur provare a tastare il polso al favorito, ma l’allievo di Smorgon si e’ gettato di galoppo ai 600 finali quando sembrava avere ancora da dire. L’appostato Ulisse Trebi’ e’ rimasto cosi’ secondo, a intervallo dal vincitore e davanti a Verso Rifredi.
Nel Premio Superior Sweep, la prova sui 1650 metri per cavalli di cat. G, l’errore iniziale dei due soggetti piu’ attesi, Vodka Lemon e Vangog dei Veltri, ha spianato la strada a Siva: veloce nel lancio, la cavalla di Marco Smorgon guidata da Edo Loccisano ha potuto imbrigliare tatticamente la corsa, fermando e conservando energie sufficienti per resistere sino in fondo agli attacchi dei rivali, a media di 1.17.2. Urban Legend ha provato l’attacco ai 600 finali, in retta non aveva molte energie ma e’ emerso al secondo posto su Ussaro Gifont, senza spazio alle spalle della vincitrice. Da segnalare che Vodka Lemon si e’ esibita in un bel percorso da squalificata dando l’idea che senza lo svarione avrebbe certamente lottato per la vittoria. Nel corso del convegno erano in programma le due prove dell’incontro Italia-Spagna riservato ai gentleman: la prima prova ha visto il dominio dei nostri alfieri: non si e’ lasciato sfuggire l’occasione Vittorio Bosia in sediolo a Teddymar, che ha usufruito di percorso perfetto, coperta in seconda pariglia in scia a Real Thing rimasto all’esterno di Une Di Nando: la portacolori della Nuova Mirabello allenato da Andrea Guzzinati (doppio da allenatore) ha mosso decisa al chilometro attaccando la battistrada e facendo valere i migliori argomenti in retta per svettare a media di 1.14.7: Une di Nando, con Alfedo Galeazzi, ha chiuso al secondo posto sfuggendo a Ramses (Alessandro Fogliata) e Vida Loca Roc (Stefano Garofaro) terminati a ridosso. Anche la seconda prova dell’incontro ha visto il successo dei nostri: Zeus Ek, con Marco Castaldo, ha tenuto fede al pronostico riscattando l’errore marcato la scorsa settimana: l’allievo di Max Castaldo (al bis anche da allenatore) non ha trovato ostacoli nella risalita esterna riuscendo presto a sistemarsi in scia alla battistrada Ziara dell’Est per sbarazzarsene sull’ultima curva e andare sicuro alla meta a media di 1.13.5 sui 1650 metri. Ziguli’ Roc non ha potuto far altro che seguirne le mosse ed accontentarsi della seconda moneta, mentre Zafira è tornata al terzo posto dopo aver subito il calo di un rivale sul penultimo rettilineo.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Ippodromo Snai La Maura

Ippica, all'Ippodromo Snai La Maura Zaffiro Jet non perdona

13/11/2019 | 08:40 ROMA - All’Ippodromo SNAI La Maura il primo dei tre appuntamenti di questa settimana con il trotto milanese. Pietro Gubellini ha aperto e chiuso il pomeriggio firmando un bel doppio: particolarmente probante il successo...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password