Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/08/2021 alle ore 16:44

Ippica & equitazione

02/07/2021 | 08:55

Ippica, all’Ippodromo Snai Sesana Vortice D’Amore si impone nel Premio Pam Vasterbo

facebook twitter pinterest
Ippica Ippodromo Snai Sesana Vortice DAmore Premio Pam Vasterbo

ROMA - All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme Primo convegno del primo luglio in cui la prova tecnicamente più interessante della serata è stata il Premio Pam Vasterbo, per cavalli di cat. C/D sui 1640 metri, che ha visto la vittoria di un superlativo Vortice D’Amore: il portacolori dell’Azione Agricola Logan si è impegnato in un costante percorso esterno, sul penultimo rettilineo ha arginato l’avanzata in terza ruota di Aster Prav accentuando il pressing sul battistrada All Mail, in retta è passato e a media di 1.13.3 si è sottratto all’agguato di Aster Prav. Seconda vittoria consecutiva per il figlio di Mago D’Amore (la quinta nelle ultime sette uscite) presentato al top da Gennaro Casillo e guidato in maniera impeccabile da Antonio Di Nardo, bravissimo nel gestirne le energie nel difficile percorso. Aster Prav è finito ancora vitale nonostante gli ultimi 600 metri in terza ruota a dimostrazione di una condizione molto brillante; All Mail ci ha provato ma è calato in retta salvando comunque il terzo posto da Uganeo Jet, dietro il quale ha chiuso Von Wise As che ha avuto svolgimento poco felice (era ancora ultimo ai 400 finali). Ad aprire il convegno sono stati i debuttanti di 2 anni impegnati nel Premio Pat River Vl. Titolare della migliore qualifica (1.17.5 a Padova), Diamond Francis ha rispettato il ruolo di favorito con un nitido percorso di testa: con Andrea Farolfi in sediolo, il puledro di Walter Zanetti è partito bene dal 6 sfilando già in curva su Dakota dei Greppi, ha guidato sicuro rifiatando per un attimo sulla curva finale ma è ripartito bene in retta dopo che Dakota dei Greppi aveva abbozzato un attacco. Solo nei metri finali il figlio di Exploit Caf ha un po’ peggiorato l’azione ma ha comunque tagliato il traguardo a media di 1.20.4 eludendo il finale del rivale, a sua volta avvicinato da Dominique Roc (giocata). La connection W.Zanetti-Andrea Farolfi ha concesso subito il bis con Coco Chanel Effe nel Premio Pretty Gra, la prova sui 1640 metri per sole femmine di 3 anni: giocata, la portacolori della scuderia Gardesana si è resa autrice di un perentorio percorso di testa, accelerando bruscamente ai 500 finali e staccando le rivali per vincere al nuovo record di 1.14.3, portando il proprio score personale a cinque vittorie in sette uscite. Ciruli dei Greppi ha difeso la posizione mentre Cetiz migliorando per varchi nel mezzo giro finale ha concluso al terzo posto. Gentlemen protagonisti nel Premio Palos, in sulky a cavalli di 5 e 6 anni sulla distanza del miglio: Alvaro Soler (in sediolo Simone Ammannati) superato dopo 400 metri veloci Alvin Op, gestiva il ritmo e poi tornava ad accelerare sul penultimo rettilineo sull’avanzata di Arkana of Nando: pur non riuscendo a staccare i rivali in retta, l’allievo di Andrea Baveresi lottava con grinta e salvava un minimo vantaggio a media di 1.17.6, precedendo l’appostato Alvin Op che rientrava ad Arkana Of Nando, impegnata all’esterno nei 700 finali.
Prosegue l’ottimo momento di forma di Cuadrado Wise L: conquistata la prima vittoria della carriera all’ultima uscita proprio sulla pista, il cavallo allenato e guidato da Giorgio Cassani ha concesso il bis e lo ha fatto con una prestazione “maiuscola” nel Premio Pistillo, un percorso d’attacco a media di 1.16 con il quale ha piegato il battistrada Calibano Ferm, che comunque ha salvato il secondo posto da Call Ek Del Ronco a ridosso del quale è terminata Crystal Palace Lg. Gli anziani di cat. E/F/G erano protagonisti nel Premio Pigmeo Mo, una prova a resa di metri sul doppio km: il penalizzato Unguento seguiva all’esterno le mosse di Vento del Pino, scattava ai 500 finali passando già in curva sul battistrada Nose Gear e in retta allungava tranquillo per vincere a media di 1.16.5 sui 2060 metri. Ubi Boko Sm e Zetaway Fox seguivano le mosse del vincitore e terminavano rispettivamente al secondo e al terzo posto. Già vincitore all’ultima uscita ad Albenga, Barbabietolo Pel si è ripetuto siglando il Premio Putney: nelle mani del suo preparatore Afrim Shmidra, il portacolori del signor Raffaele Garofalo è rimasto fuori dallo strappo iniziale che vedeva Budduso Lippi respingere Birbone Giual, ha mosso all’esterno al passaggio andando in pressing sul battistrada del quale vinceva la resistenza in retta svettando a media di 1.14.9 difendendosi dal finale di Birbone Gual: ancora terzo Budduso Lippi su Burraio Op.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password