Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/11/2019 alle ore 09:48

Ippica & equitazione

06/09/2019 | 08:45

Ippica, all'Ippodromo Snai Sesana Bella Winter mantiene l'imbattibilità

facebook twitter google pinterest
Ippica Ippodromo Snai Sesana

ROMA - All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme e’ quasi superfluo ribadire gli strepitosi numeri che la connection Tiberio Cecere-V.P. Dell’Annunziata sta facendo registrare quest’anno con i cavalli di 2 anni: nel Premio Domingo Ors, riservato alle sole femmine, e’ arrivata l’ennesima conferma con l’interessante Bella Winner, capace di replicare facilmente il successo ottenuto al debutto a Cesena e mantenere l’imbattibilita’. Al Savio la figlia di Love You e Goldn New si era imposta dopo aver agito in seconda posizione, qui e’ andata in testa permettendosi un primo chilometro in 1.22 per poi staccare facilmente in retta, media finale modesta di 1.19.3 condizionata dal ritmo blando della prima parte di gara. Sull’errore di By Bye Laser al termine dell’ultima curva, Baghera degli Dei si e’ guadagnata la seconda piazza dopo aver affrontato tutto il percorso allo scoperto, mentre la debuttante Biancamara Font con una bella progressione esterna nei 500 finali ha concluso al terzo posto. A coronamento di un ottimo periodo di forma, nel Premio AD Valdinievole Montecatini e’ arrivato un meritato primo piano per Teddy Bear. Con il proprietario Simone Ammannati in cabina di regia, il cavallo allenato da Andrea Baveresi ha girato molto svelto dal secondo nastro, si e’ presentato deciso su Poker Bi ed e’ sfilato dopo 400 metri, ha proseguito a ritmo brillante e in retta ha staccato i rivali per imporsi a media di 1.16.4 sui 2060 metri. Poker Bi probabilmente ha pagato il rientro e nel finale e’ stato sopravanzato per il secondo posto da Oro Fks: il doppiamente penalizzato Ronaldo Grad ha provato a risalire all’esterno ma non e’ apparso molto incisivo calando sull’ultima curva. Anziani di cat. G protagonisti sui 1640 metri nel Premio Montecatini Calcio 1920 – Centenario, dove non ha deluso il favorito Vastom dei Mag: superato al via da Villeroy Si, a sua volta superato dopo 600 metri molto tirati da Rabat dei Greppi, il cavallo allenato da Giorgio Cassani e guidato da Antonio Greppi ha trovato la destra libera sul penultimo rettilineo prendendo la scia di Otis di Pippo, quest’ultimo proteso all’attacco di un Rabat dei Greppi comprensibilmente stanco dopo la notevole spesa iniziale: Otis di Pippo e’ passato ma in retta ha dovuto inchinarsi allo speed di Vastom dei Mag, prevalente a media di 1.15.2, mentre Twitter Grad con un ultimo giro per corsie molto larghe si e’ aggiudicato la terza moneta piegando allo sprint Udini’ Joy. Ancor piu’ combattuto il Premio Montecatini Calcio Juniores Regionali, l’altra prova riservata ai gentlemen, che pure era una semplice reclamare sui 1640 metri per cavalli di 3 anni. Bis per Simone Ammannati, anche qui nella duplice veste di driver e proprietario, e per Andrea Baveresi al training grazie all’ottimo Alrededor, capace di girare all’esterno di Ashurst per sottometterlo in retta, a media di 1.17.3. Ashurst ha graduato per il primo chilometro e ha poi venduto cara la pelle nei 600 finali veloci, quando la gara si e’ improvvisamente accesa sulla mossa da fondo gruppo di Always On My Mind che ha provocato la reazione di Alba dei Greppi (in seconda pariglia) e quindi quella del vincitore. Alba dei Greppi ha concluso al terzo posto, Always On My Mind si e’ invece stoppata ai lati di Giulianova, seconda in corda ma incapace di tenere il contatto con i primi nel mezzo giro finale.
Non poteva mancare in serata il sigillo di Roberto Vecchione, davvero ispiratissimo nel periodo. Con Varadero il driver aversano non ha avuto grosse difficolta’ nel Premio Enia Ors: il cavallo di Holger Ehlert si e’ dimostrato superiore ai rivali di giornata, spostando all’esterno e andando ad impegnare la battistrada Urawa Gi a meta’ gara per passare ancor prima della curva finale e allungare netto nel finale, chiudendo a media di 1.13.7, miglior velocita’ della serata. Urawa Gi si e’ dovuta inchinare al rivale ma ha mantenuto la seconda posizione davanti all’appostata Uganda dei Greppi. Subito la pronta replica nel Premio Fazer Dechiari con Athena Ll. Alla seconda uscita per il training di Holger Ehlert, la portacolori della scuderia La Nazionale ha centrato la prima vittoria della carriera: subito al comando, Athena Ll ha distribuito a piacimento i parziali, ha retto il pressing di Andaluza sul penultimo rettilineo e in retta ha controllato il finale di Argo dei Greppi, ben ingambatosi nei 500 finali. L’appostato Aristide Dipa e’ rimasto al terzo posto su Andaluza, calata dopo aver provato a tastare il polso alla vincitrice. Il favorito Allure Gso ha sbagliato sulla penultima curva, poco centrato di andatura. Tutto facile per l’atteso Zerozerosette Vl nel Premio Linette Ors: con Giuseppe Prestipino in sediolo, il cavallo di Erik Bondo ha chiuso la pratica in partenza respingendo la controfavorita Zaira Dvs, tra l’altro costretta a ripiegare in terza posizione dietro Zebrina Font: dopo un primo chilometro in 1.15.5, il portacolori della Ecurie Wave France ha chiuso con 600 finali in 43 e spiccioli, staccandosi autorevole, media finale di 1.14.1, inseguito da Zaira Dvs che di piu’ visto lo svolgimento non poteva fare. Terzo posto a intervallo per Zenone Gso. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Ippodromo Snai La Maura

Ippica, all'Ippodromo Snai La Maura Zaffiro Jet non perdona

13/11/2019 | 08:40 ROMA - All’Ippodromo SNAI La Maura il primo dei tre appuntamenti di questa settimana con il trotto milanese. Pietro Gubellini ha aperto e chiuso il pomeriggio firmando un bel doppio: particolarmente probante il successo...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password