Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/05/2021 alle ore 16:47

Ippica & equitazione

02/04/2021 | 13:24

Ippica, domenica di Pasqua all'Ippodromo Snai San Siro con il Gardone e il Seregno

facebook twitter pinterest
Ippica Pasqua Ippodromo Snai San Siro

ROMA - La domenica di Pasqua cade come decima giornata stagionale dell’Ippodromo Snai San Siro Galoppo che propone un programma di alto livello dalle ore 14:35 con sei prove (porte chiuse al pubblico). Occhi puntati sui Premi Guido Clerici, il Gardone e il Seregno in scena come 2^, 4^ e 5^ corsa. 

PRIMA CORSA – PREMIO VERDERIO

Convegno di Pasqua aperto dai giovani di 3 anni con un handicap di buona categoria sul doppio chilometro di pista media. Il riferimento da tenere in considerazione per la valutazione e la conseguente selezione è la prova sui 1.800 metri che ha visto finire molto vicini tra loro CAPOTEMPESTA, You Ballade e Bilandy, virtualmente inseparabili, ma con il primo citato che ha lasciato intendere di avere dei margini di crescita allungando su questa distanza per la prima volta, meritandosi pertanto il voto. Luxury Tax arriva da una prestazione troppo brutta per essere vera e non va esclusa.

SECONDA CORSA – PREMIO GUIDO CLERICI

Si entra già nel vivo del pomeriggio con il Clerici, primo appuntamento di spicco per i 3 anni che possono legittimamente puntare al Derby. È l’occasione per rivedere in azione SOPRAN POSEIDONE, esaltante nelle tre sortite a 2 anni, culminate con il sigillo del Campobello, e chiamato fin da subito a confermare le sue prospettive super. Troverà il test migliore del mondo, Bell’Imbusto, che torna su distanza verosimilmente più congeniale e con il grosso vantaggio di avere già avuto la corsa nelle gambe, e sarà molto interessante vedere come si muoveranno Azteco, Mooney Love e Le Seigneur De Fer, freschi vincitori in bello stile e ancora tutti da scoprire.

TERZA CORSA – PREMIO BASIANO

Si torna in handicap e nella stessa categoria di quello di apertura, ma si accorcia sul miglio di pista grande e ci sono sempre i 3 anni. Prova molto intrigante, esattamente come è stata intrigante l’ultima vittoria di SOPRAN NAUSICAA, che nell’occasione ha sfruttato al meglio il troppo spazio che le avevano concesso, ma fornendo in ogni caso una prestazione di tutto rispetto che ha suggerito di poter migliorare. Ariadeno è stato il suo runner-up e punterà alla logica rivincita con i pesi rivisti e con una situazione tattica più vantaggiosa, ma altrettanto pericolosi saranno Penny Billy, Proclaimed, Ophelia Frump e Larmar, visti tutti tonici e con le armi affilate.

QUARTA CORSA – PREMIO GARDONE

Il clou del giorno comincia con il Gardone, listed sul miglio di pista grande per i 3 anni, il test per antonomasia sulla strada del Parioli. Tutti i riflettori saranno puntati su VIS A VIS, il leader generazionale sulla vittoria del Gran Criterium e ovviamente attesissimo per la sua ricomparsa. Il suo ruolo non si discute, ma avrà un paio di avversari certamente pronti per rendergli la vita difficile, il primo dei quali è il compagno Mordimi, imbattuto in tre corse, già rientrato, con già uno scalpo importante all’attivo e con tutte le intenzioni di invertire le gerarchie di scuderia. L’altro invece è Wealth Of Love, che nel Gran Criterium non ha fornito il meglio di sé ma che in precedenza era riuscito a sconfiggere il suo grande rivale senza nessuna scusa.

QUINTA CORSA – PREMIO SEREGNO

L’altro grande appuntamento del pomeriggio è il Seregno, listed riservata alle femmine di 3 anni sul miglio di pista media che si preparano per il Regina Elena. Prova forse ancora più affascinante, con ARIA IMPORTANTE ovviamente in pole position dopo una strepitosa carriera a 2 anni, con la vittoria del Primi Passi e la piazza d’onore contro i maschi nel Gran Criterium. Non potrà permettersi tuttavia troppe divagazioni, perché Havana Love è una che di certo non scherza niente, perché la francese Ursuly ha un rating che incute rispetto e perché Cima Star ha impressionato molto nel suo vittorioso esordio e ha immediatamente accettato l’ingaggio senza troppi timori reverenziali.

SESTA CORSA – PREMIO COPPA DELLA SIRE

La domenica di Pasqua all’Ippodromo Snai San Siro di Milano si chiude con una condizionata affollatissima per le amazzoni e i  cavalieri sui 1.800mt di pista grande che promette scintille. Si va con ZOLLIKON, che avrebbe voluto un furlong in più ma che dovrebbe trovare lo schema selettivo che può favorire la sua migliore qualità. Joganville e Viviann formano una scuderia solida e molto pericolosa, con gli importati Marlengo e Sean a loro volta affascinanti e con tutte le carte in regola per puntare al bottino pieno. Si rivedono in pista anche Zoman e Fortunino, che affrontano il rientro ma ai quali non manca certo la caratura per covare giustificate ambizioni.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password