Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/05/2019 alle ore 18:14

Ippica & equitazione

19/04/2019 | 09:30

Ippica, Pautasso (DG Hippogroup): "Difficile che la riforma del settore sia completata entro quest'anno"

facebook twitter google pinterest
Ippica Pautasso DG Hippogroup riforma

ROMA -  Nel decreto di attuazione del decreto del ministro delle Politiche agricole che ha stabilito i principi generali per la formulazione del calendario dei premi e per l'erogazione delle sovvenzioni in favore delle società di corse «manca il finanziamento dei centri di allenamento». Lo ha detto il dg di Hippogroup Elio Pautasso. «Questo è un problema perché i grandi ippodromi come Roma, Milano, Pisa, Merano, Siracusa per il galoppo, e per il trotto Torino, Bologna, Napoli, hanno i cavalli presenti tutti i giorni. I costi di guardiania, manutenzione, corrente, non sono gli stessi di quelli delle strutture che aprono solo per le corse. Sono decine di volte più alti e il decreto non ne tiene conto perché riconosce le sovvenzioni in base alle giornate di corse dei due anni precedenti. Un problema non piccolo». E' vero, ha sottolineato il dg di Hippogroup, «come più volte sottolineato dal ministero, che questi parametri varrebbero solo per il 2019 e si tenderà a riportarli al più presto ai livelli del 2018. Ma io, essendo persona pragmatica, credo poco che entro fine anno il Governo riesca a portare in Parlamento e far approvare sia la riforma dell'ippica, sia il nuovo modello di classificazione degli impianti e il contratto degli ippodromi. Mi sembra complicato che avvenga tutto entro il 2019», ha concluso. 
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password