Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/03/2019 alle ore 20:41

Ippica & equitazione

02/01/2019 | 11:07

Ippica: all’Ippodromo SNAI La Maura, Adelante protagonista dell’ultimo convegno del 2018

facebook twitter google pinterest
Ippica SNAI

ROMA – E’ stato un pomeriggio quasi da primavera per il sole e leggero vento caldo a far da sfondo all’ultimo convegno del 2018 dell’Ippodromo SNAI La Maura di Milano, domenica 30 dicembre. In programma le canoniche sei corse tra le quali l’attesa piu’ grande e’ stata per il Premio Enzo Malvicini, ricca moneta per cavalli di 2 anni. Ha le “stimmate” del puledro davvero interessante Adelante, il figlio di Ready Cash lo ha confermato centrando la terza vittoria in quattro uscite. Marco Smorgon sta lavorando con pazienza sul suo allievo, che ha motore interessante ma anche un carattere da affinare: partito prudente, il portacolori della scuderia Trotto Italia e’ avanzato al largo sfilando su Aper Mede Sm dopo 700 metri, e di li’ ha proseguito sicuro sino al traguardo, tagliato a media di 1.15 al minimo dei giri. Aper Mede Sm ha conservato la scia del vincitore senza riuscire a farsi minacciosa, mentre Alter Ego Club e Alcide Roc hanno “bisticciato” durante il percorso: il portacolori della Sant’Eusebio ha sbagliato all’ingresso in retta lasciando cosI’ il terzo posto al rivale, a largo intervallo dai primi due.

Femmine di 2 anni a confronto nel Premio Mr Vic: Altaseta del Pino dopo percorso di testa sembrava ormai lanciata verso il secondo successo della carriera, ma in retta la portacolori della Indal ha perso mordente subendo la rimonta di Anthara Bi; terza dopo errore l’ultima volta a Torino, la portacolori della scuderia Union Perfect, allenata da Cristian Rizzo e guidata da Pippo Gubellini, ha rosicchiato metro su metro alla rivale e in zona traguardo e’ passata, di misura ma chiaramente, a media di 1.14.8, centrando la prima vittoria della carriera. Da segnalare anche il terzo posto di Afrodite Grif, rimessa dopo breve errore iniziale che ha sicuramente compromesso un risultato migliore.

Rene’ Legati ha smaltito almeno in parte la delusione patita nella prova di apertura portando al traguardo la netta favorita Zalie Gar nel Premio Supreme Victory, prova sui 2250 metri per cavalli di 3 anni: esente da errori, la portacolori della scuderia Indal non ha avuto soverchie difficolta’ a far valere la sua superiorita’ sui rivali di giornata, rilevando dopo 500 metri Zia Teresa e trottando la distanza a media di 1.15.9. Zia Teresa ha fatto tesoro della posizione mantenendo il piazzamento sino in fondo, mentre Zarina Ross nonostante avesse perso qualche posizione sul penultimo rettilineo spostando incautamente dalla corda per prendere la scia improduttiva di Zinial, e’ tornata in retta a battere Zambla Alta per il terzo posto.

Bella vittoria di Unlimited Joy Ble nel Premio Passionate Glide, prova sui 1650 metri per cavalli di cat. G: terza dal via dietro Ulrica Mont e Sansone Ferm, la cavalla allenata da Carlo Belladonna e guidata da Flavio Martinelli ha piazzato una incisiva progressione ai 500 finali, superando il gruppo sull’ultima curva per disporre in retta, a media di 1.16.2, di Ubaldo Jet, che al chilometro aveva superato la battistrada Ulrica Mont: quest’ultima e’ rimasta in quota chiudendo ancora al terzo posto.

Ritorno al successo per Star di Girifalco nel Premio Marita’s Victory, prova sui 1650 metri per cavalli di cat.F: la cavalla allenata e guidata da Massimiliano Castaldo ha avuto percorso perfetto, in seconda pariglia all’esterno in scia a Uptown Kronos, in retta e’ scattata e ha avuto ragione della battistrada Vacanza, a media di 1.14.4. Uptown Kronos ha sbagliato all’ingresso in retta quando era ancora in corsa per la vittoria, nonostante il tragitto allo scoperto dal primo metro. Al terzo posto e’ terminata Medolla, seppure a intervallo dai primi due classificati.

Non ha deluso le attese il favorito Timoz nell’ultima prova dell’anno all’Ippodromo SNAI La Maura, premio Trofeo Onlus Gentleman Milano, maratonina sui 2720 per cavalli di cat. D/E/F con i “puri” in sediolo: il portacolori di Aleardo Dall’Oglio, allenato da Max Castaldo (al bis nel pomeriggio) e guidato dal fratello Marco ha risolto la pratica sfilando in breve al comando, e dopo aver graduato a piacimento (1600 metri in 2.06) ha messo il turbo nel finale non lasciando scampo ai rivali: Ramon di Mira ha fatto tesoro della scia del vincitore per emergere al secondo posto: Rocciamelone dopo aver usufruito della scia di Ravel Ek, ha superato il rivale in crisi al mezzo giro finale e ha centrato la terza moneta su Us And Them, tornata al quarto posto dopo avvio infelice.

RED/Agipro

Copyright immagini: FOTO DENA - SNAITECH

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica SNAI San Siro

Ippica, all’Ippodromo SNAI San Siro sabato Pazzesco

23/03/2019 | 19:41 ROMA - All’Ippodromo SNAI San Siro un fine settimana di corse che coincide con le Giornate di Primavera del Fondo Ambiente Italiano che anche quest’anno ha inserito nella lista dei 1100 luoghi piu’ belli d’Italia...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password