Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 01/10/2022 alle ore 15:00

Ippica & equitazione

13/04/2022 | 17:04

Ippica, UNI e Federippodromi invitano i sindacati a un tavolo di concertazione sui contratti dei dipendenti

facebook twitter pinterest
Ippica UNI Federippodromi sindacati

ROMA - L’attuale contratto collettivo di lavoro nazionale dei dipendenti degli ippodromi «è scaduto da oltre 11 anni e contiene una impostazione del tutto superata, mancante di tutte le tutele sul welfare, del tutto anacronistico nei costi e nelle mensilità e soprattutto viene applicato ad una platea di circa duecento lavoratori su tutto il territorio nazionale». Lo denunciano le associazioni degli ippodromi UNI e Federippodromi che, «per tali motivi intendono passare, dal prossimo 1° luglio, a un nuovo contratto più moderno e flessibile utilizzato da migliaia di addetti che lavorano presso gli impianti sportivi».
«Nel passaggio dal vecchio contratto a quello nuovo, come prevedono le normative e la prassi consolidata, i lavoratori in forza in questo momento non subiscono alcuna decurtazione economica o di diritti, anzi mantengono gli attuali e acquisiscono i nuovi, laddove esistono». Il nuovo contratto degli impianti sportivi «andrebbe applicato nella forma normale soltanto ai nuovi lavoratori che saranno assunti nel futuro», concludono le associazioni che invitano «le organizzazioni sindacali a un tavolo di concertazione dove si possa meglio definire l’armonizzazione tra i due contratti descritti».
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password