Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 23/06/2021 alle ore 19:02

Ippica & equitazione

10/05/2021 | 09:00

Ippica, all’Ippodromo Snai Sesana Powell Jolly non delude nel Premio Borgoplin

facebook twitter pinterest
Ippica all’Ippodromo Snai Sesana Powell Jolly

ROMA - All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme secondo convegno del 2021. A secco nella giornata inaugurale, che pure lo aveva visto premiato per il traguardo delle 10.000 vittorie, Enrico Bellei si è rifatto questo pomeriggio firmando un bel doppio. Nel Premio Borgoplin, la prova a resa di metri per cavalli di cat. D/E/F, Powell Jolly al 5 allo start aveva a disposizione un… calcio di rigore ed Enrico Bellei da bomber consumato non ha sprecato l’occasione: l’allievo di Gennaro Casillo ha sfruttato la posizione e l’abilità nelle partenze da fermo conquistando in breve il comando e da lì ha gestito tranquillamente la situazione fino in fondo, tagliando il traguardo a media di 1.16.1. Avio Stella si è ritrovato secondo dopo l’errore di Vento del Pino e ha seguito al traguardo il vincitore: la penalizzata Tatanka Op ha provato a smuovere le acque nell’ultimo giro ma si è dovuta adeguare al terzo posto. Il primo successo del pomeriggio il “figlio del vento” lo aveva ottenuto anche in veste di allenatore nel Premio Bumerio conducendo alla prima vittoria della carriera la sua Celeste Gar. La cavalla figlia di Varenne ha onorato senza troppe difficoltà il ruolo di favorita: ha ricevuto strada da Corto Maltese, si è potuta permettere un km tranquillo in 1.20, poi ha allungato e ha controllato sino in fondo i tentativi di un progredito Copen Chuck Sm, vitale sino in fondo nonostante il tragitto allo scoperto. L’appostato Corto Maltese ha perso contatto dai primi due sull’ultima curva ma ha difeso il terzo posto, Cecco Bieffe aveva sbagliato prima dello stacco. Una “prima volta” anche per Alfredo Dipa nel Premio Barberino. Alla 57ma corsa della carriera, il cavallo di Manlio Capanna si è reso protagonista di una prestazione molto generosa: respinto al via da Atlante Feg (giocata), il portacolori della scuderia Eleonora si è adeguato ai lati della rivale, è tornato alla carica al km prendendo un leggero vantaggio che – pur non riuscendo mai a completare il sorpasso – ha mantenuto sino in fondo tagliando il traguardo a media di 1.15.2. Adelasia dalla seconda pariglia e Antares Leone dalla terza hanno mosso per corsie esterne sull’ultima curva ma non sono riusciti a intervenire nella lotta per la vittoria, con la cavalla di Vincenzo Mango che ha salvato di misura il terzo posto dal rivale. Nonostante l’impegno di ventiquattr’ore prima a Modena (secondo), Belvedere Cla ha messo il suo sigillo su Premio Bondessa, la prova per cavalli di 4 anni con i gentleman in sediolo: con il suo proprietario Leonardo Vastano, l’allievo di Holger Ehlert è risalito all’esterno avvicinando gradualmente le prime posizioni, ha mosso in terza ruota sull’ultima curva e in retta ha proposto le battute migliori, disponendo a media di 1.13.5 di Baldur che dalla seconda posizione si era scoperto già dopo 600 metri andando in pressing sulla battistrada Bella Caf. Quest’ultima in retta ha detto basta, battuta anche per il terzo posto da Benur Risaia Trgf.
Terzo successo in carriera per Charles Op nel Premio Bertrand: affidato a Cesare Ferranti, l’allievo di Lucio Colletti è riuscito a sfilare in breve su Capitan de Gleris e poi ha mostrato una evidente superiorità allungando in progressione e vincendo facile a media di 1.15.6. Capitan de Gleris non è riuscito a tenere la scia del rivale ma ha controllato per il secondo posto Cosimoprimo Cla, autore come una settimana fa di gagliardo percorso esterno (con un ultimo giro in terza ruota). Prestazione-super di Budduso Lippi nel Premio Bokassa, l’handicap sul doppio km per cavalli di 4 anni: dopo aver superato di forza Basta Nesta, il cavallo di Fabio Scatolini con Tommaso Gambino ai comandi ha allungato in progressione ai 600 finali e ai rivali non è rimasto che guardargli la coda. Media di 1.15.7 e secondo successo in carriera per il figlio di Pitagora Bi, arrivato comodissimo al traguardo e apparentemente con tanto ancora da spendere. Il penalizzato Battisti Grif ha recuperato presto l’handicap passando in terza posizione e sul filo di lana ha stampato Basta Nesta per il secondo posto. Ottima prestazione di Rabat dei Greppi nel Premio Bs Betty, la prova sul miglio per anziani di cat. G: nonostante le undici primavere alle spalle, nonostante il percorso interamente allo scoperto, nonostante il rischio di un agganciamento con il battistrada Tikad che lo ho costretto ad aggiustare la traiettoria in retta, il cavallo di Vincenzo Mango è riuscito a domare il rivale in zona traguardo e a imporsi a media di 1.15.3. Tiberix è finito forte a centro pista chiudendo terzo a contatto.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password