Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 16/10/2021 alle ore 21:20

Ippica & equitazione

21/06/2021 | 08:50

Ippica, all'Ippodromo Snai Sesana ottima prestazione di Attenti al Lupo nel Premio Mammolo

facebook twitter pinterest
Ippica all'Ippodromo Snai Sesana ottima prestazione di Attenti al Lupo nel Premio Mammolo

ROMA - All’Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme sabato con il primo convegno sotto i riflettori. La prova di cartello è stato il Premio Mammolo, una prova a resa di metri per soggetti di cat. C/D/E/F nella quale Attenti Al Lupo ha saputo replicare la recente vittoria ottenuta in un TQQ modenese, e sempre con Tommaso Gambino in sediolo: il giovane driver palermitano - si legge in una nota - è stato bravo a liberarsi dalla posizione all’interno al mezzo giro finale, ha spostato l’allievo di Roberto Gradi in mezzo alla pista e il figlio di Exploit Caf ha risposto piazzamento una bella progressione con la quale si è portato sui primi per poi “giustiziare” Probo Op in retta, a media di 1.14.8 sui 2080 metri. Il glorioso campione di Edi Moni ha poco da rimproverarsi: ha sparato la sua progressione sul penultimo rettilineo raggiungendo il battistrada Rainbow As e lo ha liquidato in retta: sembrava fatta, e invece per il sospirato ritorno alla vittoria bisognerà attendere ancora. Terzo posto per la diligente Zefanina, seconda dal via, che in retta ha bucato lo stanco Rainbow As.

Apertura di serata con in pista i 4 anni impegnati nel Premio Mitolo: giocato dopo una bella sgambatura, Bellerofonte Gar ha ripagato le attenzioni degli scommettitori grazie anche ad una perfetta condotta di gara del suo interprete Antonio Di Nardo: secondo in scia a Budduso Lippi, il cavallo di Erik Bondo ha controllato a mezza ruota le mosse di Burraio Op, sull’ultima curva ha mosso all’attacco del battistrada liquidandolo in poche battute e in retta si è disteso facilmente per svettare a media di 1.15.2, ritrovando una vittoria che mancava addirittura da novembre 2019. Burraio Op lo ha seguito al traguardo, Bjorn Op, rimesso al volo da una incertezza allo stacco, ha corso bene la retta superando Budduso Lippi per il terzo posto.

Gentlemen in sediolo a soggetti di cat. G nel Premio Monepo: il previsto match tra Attila Ross e Alvin Op è stato risolto, meritatamente, dall’allievo di Mattia Ricci guidato da Massimiliano Michelotto. Il figlio di Muscle Hill si è industriato all’esterno del rivale, che era andato in testa senza strappi, accompagnandolo per tutto il primo km per poi aumentare progressivamente il pressing nell’ultimo giro: sull’ultima curva Attila Ross ha messo una testa davanti al rivale e l’ha mantenuta anche in retta, tagliando il traguardo a media di 1.17.4. Nonostante la melina della prima metà gara, Alvin Op ha dovuto cedere all’attaccante: terzo posto per Truxelli, in errore al via Asia Ll.

Confermando le ultime prestazioni in progresso, nel Premio Montepin Cupido degli Dei ha centrato la prima vittoria della carriera: con il suo preparatore Riccardo Pezzatini in sediolo, il figlio di Varenne ha seguito le mosse del battistrada Commodoro Play per muovere all’attacco al mezzo giro finale: il battistrada ha peggiorato l’azione e poi in retta è sbottato di galoppo, così Cupido degli Dei è passato netto e finendo in spinta, a media di 1.15.5, ha controllato il bel finale dell’olandese Luv You Schermer NL, progredito bene nell’ultimo giro. Tanti i soggetti in rottura, e tra questi anche l’attesa Cara Cha Petit all’imbocco dell’ultima curva.

Un determinato Alessio Vannucci ha portato al traguardo Blancka nel Premio Mitroz Mo, la reclamare sui 1640 metri per cavalli di 4 anni: veloce dalla seconda fila, la cavalla di Felice Faccia ha puntato subito in avanti strappando di forza il comando a Briosuss, e dopo aver rifiatato, la figlia di Echo’ dei Veltri è tornata ad accelerare nei 600 finali sottraendosi alla bella rincorsa di Bocca Dorata. Più indietro Bonita Grif (vittima di un intralcio sulla prima curva) ha chiuso al terzo posto: pochi argomenti per Briosuss già al mezzo giro finale.

Bel primo piano dell’ospite Cesare Amg nel Premio Mornico, la prova per discreti soggetti di 3 anni sui 1640 metri: con il suo preparatore Lorenzo Baldi in sediolo, il figlio di Oropuro Bar ha usufruito della schiena di Chantal Fb, la quale si è occupata di piegare la resistenza della battistrada Cool Feeling: Chantal Fb è passata sull’ultima curva, ma il portacolori della scuderia Super Fantastica l’ha subito aggredita e in retta è passato di slancio centrando la seconda vittoria della carriera, a media di 1.15.5, mentre Chantal Fb ha salvato il secondo posto dal bel finale di Crack di Venere, che ha molto da recriminare per un errore iniziale senza il quale avrebbe sicuramente lottato per un risultato migliore. Terzo a La Maura con una prestazione-record, Allocco Jet ha confermato la condizione al top imponendosi nel Premio Maolese: terzo dal via, il cavallo dei fratelli Pistone ha mosso dopo 600 metri avvicinando il battistrada Zerphyrus Gm al quale ha dato un pesante attacco sul penultimo rettilineo: in retta il figlio di Igor Font è passato, e con le unghie e i denti si è salvato dall’affondo molto incisivo di Albachiara Dipa, a media di 1.14.3. Ottimo il vincitore, ottima anche la performance della cavalla di Edi Moni affidata ad Antonio Di Nardo. Terzo posto per Udinì Font, che ha provato a seguire il treno esterno e ha salvato il piazzamento dal bel finale di Zetaway Fox.

Copyright: Foto Rosellini - Snaitech

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password