Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 02/12/2022 alle ore 19:00

Ippica & equitazione

21/10/2022 | 16:03

Ippica, all'ippodromo Snai San Siro la super domenica di corse con il Gran Criterium, il premio Dormiello e il premio St.Leger italiano

facebook twitter pinterest
Ippica all'ippodromo Snai San Siro la super domenica di corse con il Gran Criterium il premio Dormiello e il premio St.Leger italiano

ROMA - All'Ippodromo Snai San Siro di Milano un’altra super domenica a partire dalle ore 13:45 con un programma ippico di grande valore tecnico e storico. Tra le sette prove valide per la 55^ giornata stagionale di galoppo, l’atteso Gran Criterium, prova di Gruppo II per i maschi di 2 anni sul miglio di pista media (1600 metri), ovvero la selezione più grande sulla distanza della generazione, che quest’anno si prevede combattutissima. Stessa cosa per il Premio Dormello, anche in questo caso un Gruppo II sul miglio di pista media riservato però alle migliori femmine di 2 anni sulla distanza. Infine il Premio St. Leger Italiano, prova di Gruppo III per i fondisti di 3 anni ed oltre sui micidiali 3.000 metri di pista grande. Insomma, i presupposti per una gran bella giornata di corse all’impianto milanese ci sono, eccome! Ma andiamo nel dettaglio, prova per prova, della riunione domenicale con i protagonisti che scenderanno in pista.

Apertura di giornata dalle ore 13:45 con i Premio Pizzi Gemelli, valido per i fondisti che hanno a disposizione un handicap di buona categoria sul miglio e mezzo allungato di pista media. Difficile rimanere insensibili all’impressione lasciata da Charlie Max in occasione della sua ultima vittoria, volando via dalla coda del gruppo dopo un massiccio seguito da parte della punta, a tal punto dal seguire il tentativo di bis nonostante chili e categoria più duri. Amica Mia torna sulla sua distanza è si gioca una chance importante, così come Zirol, anche lui reduce da un ottimo piazzamento. Occhio anche ad Hard Worker, atteso in miglioramento dopo il rientro non malvagio, e a Milano Light, che torna a livelli più congeniali. Un sapore decisamente autunnale per il St. Leger Italiano, che vede, tra gli altri, Atzeco, deludente con le attenuanti del caso a Merano in estate, ma sempre efficacissimo in precedenza e particolarmente a suo agio sulla distanza e su questa pista particolarmente selettiva. Del terzetto tedesco Diamantis pare il più minaccioso, anche lui reduce da una prestazione sottotono, ma durissimo da digerire sui numeri di primavera. Ankunft è un po’ alterna nel rendimento, ma è vincitrice di listed sulla distanza, mentre gli altri tre partono alla vigilia un gradino sotto. Tutta da vedere il Premio dedicato a Felice Villa questa condizionata riservata ai velocisti di 2 anni sui 1.200 metri ed intitolata a Felice Villa, uno dei più grandi proprietari degli ultimi decenni. Il secondo posto di Charme De Chat del Criterium Nazionale è logicamente il numero che setta lo standard, e proprio attraverso il vincitore di quella corsa si capisce come lo stesso Quentin si debba collocare sullo stesso piano; i due sono virtualmente inseparabili. L’importato Edgar Linton e Padre Daniele che sarà venuto sicuramente avanti sono due elementi da prendere con le molle, ma pure i vincitori di maiden Daffodil Bloom e Leoni Di Sicilia. Le stesse femmine Glory Dance e Sciampaagnola possono serenamente dire la loro. Ed eccoci alla quarta corsa con il Premio Dormello. Il rispetto per la coppia straniera è sacrosanto, con Evina da considerarsi come pericolosissima punta e come una delle migliori in campo, ma con la scelta finale che cade su Aloa, che finora si è sempre espressa in costante e graduale progresso, culminando con una vittoria in grande stile nel Coolmore.

In termini di fascino puro Sopran Modigliana ha vinto al debutto come meglio non avrebbe potuto, e nessuno si dimentica di Dark Chocolate, un’altra da prima linea. Pure Hey Honey ha le sue possibilità, ma almeno per un piazzamento contano tutte. Sempre la generazione più giovane di scena con una maiden sul miglio di pista media che ricorda Francesco Bruto, ippico a tutto tondo e super appassionato. Teniamo buoni i due rapporti di scuderia, con Love Revolution e Regal Love che pare quello più convincente, con il primo citato che arriva in progresso e con un piazzamento ottimo e con il secondo che debutta, mentre Reese e Positive Emotion hanno esordito in maniera tranquilla mostrando comunque delle potenzialità sulle quali poter costruire. Tia Xam invece non ha dato seguito ad un’introduzione stuzzicante ma va seguito, mentre non si può escludere qualche inserimento a sorpresa. E siamo arrivati alla sesta corsa, ovvero al clou della riunione con l’edizione 2022 del Gran Criterium, che quest’anno appare ‘terrificante’, nel senso buono del termine, con il gruppo che arriva dall’estero con titoli pesantissimi da mettere sul piatto, e una lieve preferenza accordata a See Paris, pluripiazzato a livello di gruppo e senza nessuna ombra che accompagna la sua vigilia. Nasomo e Duc De Morny, terzo e quarto del Conde sono immediatamente a ridosso, ma pure il De La Soul fresco vincitore di listed pare pronto ad esplodere. Gli italiani Vero Atleta e Wide Sea sono però due elementi assai validi più che mai pronti ad una difesa tecnicamente coriacea, e quel che è certo è che l’esito che ne verrà fuori sarà davvero di prim’ordine. Chiudono l’entusiasmante domenica all’Ippodromo Snai San Siro le amazzoni e i cavalieri con la hunter sul miglio allungato di pista grande intitolata a Giancarlo Confalonieri. Balza immediatamente all’occhio il nome di Attimo Fuggente, a dir poco declassato nella categoria e chiaramente l’elemento da battere per tutti. Agent Zero è quello deputato nel cercare di creargli i maggiori problemi, dal momento che Gerardino Jet fatica a ritrovare i suoi motivi migliori, con il vecchio Pancake che punterà a sua volta ad un posto al sole.

RED/Agipro

Foto credits Dena Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password