Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 24/09/2022 alle ore 20:49

Ippica & equitazione

16/08/2022 | 12:47

Ippica, il maltempo rovina il Ferragosto all'Ippodromo Snai Sesana: niente finale del Gran Premio Città di Montecatini, si corre il 16

facebook twitter pinterest
Ippica il maltempo rovina il Ferragosto all'Ippodromo Snai Sesana: neinte finale del Gran Premio Città di Montecatini si corre il 16

ROMA - L'atteso appuntamento di Ferragosto all'Ippodromo Snai Sesana di Montecatini Terme, con in programma la 70a edizione del Gran Premio Città di Montecatini, è stato sospeso dopo la 4a corsa, ovvero poco dopo la seconda delle due batterie eliminatorie dello stesso Gp, a causa di un forte nubifragio che ha compromesso la prosecuzione della riunione. Dalle 21:40 circa, infatti, su Montecatini Terme e sul circuito del trotto, il forte vento e una abbondante e incessante pioggia non hanno dato scampo alla superficie del circuito e al pubblico presente. Ecco la nota emessa dai Commissari di giuria: “La Giuria, viste le condizioni atmosferiche avverse, peraltro ancora in atto, dopo sopralluogo con i rappresentanti delle categorie, in accordo con la società Snaitech, sospendono l'odierna riunione di corse. Le quattro corse non disputate verranno recuperate nelle 24 ore successive.”. Il restante programma, con le quattro corse, compresa la finalissima del Gran Premio Città di Montecatini, vengono disputate martedì 16 agosto dalle ore 20:30 con accesso gratuito all’impianto del trotto per il pubblico. Dopo la finale ci sarà lo spettacolo pirotecnico e in omaggio i bomboloni. Per la cronaca di quanto accaduto in pista, invece, nella terza corsa, valida come Prima Batteria B il dominio è stato di Diamanten: le doti di provetto partitore del cavallo di Bjorn Goop erano note, ma vederlo staccare dietro l'autostart è stato uno spettacolo: in un metro lo svedese era in testa, poi il figlio di Adrian Chip è andato via senza risparmiarsi, trottando in 1.11.3 e tanti saluti a tutti. Cokstile si è dovuto adeguare all'esterno perché Vesna al via ha mantenuto la posizione, ma nonostante il percorso esterno il norvegese ha lottato come un leone e alla fine l'ha spuntata per il secondo posto sulla cavalla della famiglia Legati. Quarto posto per Blackflask Bar, autrice di gran finale, battendo Global Trustworthy che dalla terza pariglia aveva provato a muovere in terza ruota nel mezzo giro finale, ma ha esaurito lo spunto in retta: l'importato di Gocciadoro ha comunque conquistato la finale per il rotto della cuffia, grazie al miglior tempo come quinto classificato. Global Trustworthy S, poi, risulterà col miglior tempo totale e quindi accede alla finale.

Come da previsione anche la seconda Batteria A, nella quarta, è stata vinta in assoluta scioltezza dal favorito di questa edizione, Vernissage Grif: il tempo di vedere assestarsi le posizioni al comando, e il figlio di Varenne ha puntato in avanti ottenendo subito il via libera da Vincerò Gar: Alessandro Gocciadoro si è limitato allo stretto indispensabile, chiudendo i conti con un quarto finale veloce con cui ha tenuto a distanza di sicurezza i rivali per un complessivo 1.12.3. Vincerò Gar ha sfruttato schema e posizione per mantenere il secondo posto davanti a Dumbo, con Chief Orlando abile a conquistare il quarto posto e dunque l'accesso alla finale. In finale, quindi, i nove partenti sono: Diamanten, Cok Stile, Vesna, Balckflash Bar e Global Trustworthy S; poi Vernissage Grif, Vincerò Gar, Dumbo e Chief Orlando. Tornado alle corse, apertura di riunione con i puledri impegnati nel Premio Scuderia Wave: terza vittoria in altrettante uscite per Elton Pride Gar, un erede di Wishing Stone che Lorenzo Baldi sta plasmando con la consueta maestria: il portacolori della Comiantale si è ritrovato al comando sull'errore di Equipe della Casa dopo 300 metri, ha gestito il ritmo completando il km in 1.19 e spiccioli, nei 300 finali ha resistito all'attacco di Ela Linda salvando sul palo un minimo vantaggio sulla rivale, a media di 1.16.8, nuovo personale. Ela Linda si è confermata puledra interessante, al contrario Emerson Grif ha confermato di essere soggetto ancora da inquadrare estromettendosi all'imbocco della penultima curva quando provava a risalire all'esterno. Invece quanto va forte Dolce Viky! Il figlio di Adrian Chip ha dato un ulteriore saggio delle sue potenzialità replicando la bella vittoria ottenuta sulla pista il 28 luglio: identico lo schema anche in questo Premio Piazza del Popolo in seconda pariglia sfruttando il "lavoro sporco" di Daytona di Cecco che aveva ricevuto picche da Dartagnan Op; altrettanto imperiosa la progressione al mezzo giro finale che ha permesso al cavallo di Alessandro Gocciadoro di passare già sull'ultima curva e coronare la sua splendida performance con il nuovo personale, 1.12.9. Daytona di Cecco ha lottato strenuamente sino in fondo con Dartagnan Op per la piazza d'onore, ma il cavallo di Bellei ha salvato un minimo vantaggio sulla rivale, comunque positiva considerato il percorso ostico. 

RED/Agipro

Foto:Rosellini - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Pratoni 2022. Fise4all il servizio speciale allo sport

Pratoni 2022. Fise4All, il servizio "speciale" allo sport

24/09/2022 | 17:00 ROMA - Anche oggi, come durante tutto lo svolgimento del doppio evento iridato ai Pratoni del Vivaro, il servizio di assistenza alle persone con limitata mobilità ha consentito loro di vivere al meglio le emozioni...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password