Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 26/10/2021 alle ore 21:18

Ippica & equitazione

11/08/2021 | 11:30

Ippica, ippodromo Cesena: nel “Premio Orogel Fresco” Zagor Mtt lancio veloce e vittoria di misura

facebook twitter pinterest
Ippica ippodromo Cesena: Nel “Premio Orogel Fresco” Zagor Mtt lancio veloce e vittoria di misura

ROMA - Serata ricca di partenti all’ippodromo del Savio, con i 5 e 6 anni impegnati in una sfida intergenerazionale con schema ad handicap e doppio chilometro da percorrere. Grande equilibrio tra i dodici contendenti del “Premio Orogel Fresco”, con l’eccellente posizione di partenza e una forma indiscutibilmente al diapason a far propendere i favori del pronostico su Zagor Mtt, allievo del team Baldi sul quale saliva Francesco Pettinari, prossimo finalista del Superfrustino, l’alternativa era rappresentata dalla proposta targata Gocciadoro, Aladin Bar e Azìmut Grif, amletico allievo di Roberto Vecchione, mentre i super penalizzati Altaseta del Pino e Zibellino Aby non godevano di particolari attenzione dal betting cesenate. Dopo una partenza annullata la canadese Over Her Limit assumeva l’iniziativa presto impegnata da Zagor Mtt, mentre alle loro spalle venivano squalifcati Aladin Bar e Azimut Grif, presto imitati da Amore Stecca. Al passaggio di fronte alla tribune, Zagor manteneva l’iniziativa e al largo si proponeva Alice Trio, i due si staccavano in lotta con Altaseta del Pino impegnata al largo di tutti ed in arrivo, Zagor di misura su Alice Trio e Altaseta del Pino, encomiabile nel suo sforzo al largo di tutti

Arrivo a fruste alzate nel prologo, in scena gentlemen e tre anni con il sorprendente Cookie Grif proiettato all’avanguardia da Federico Bongiovanni e leader sino a pochi metri dal palo dove, la maggior prestanza di Commander Crow ha avuto la meglio di misura in 1.17.5 media figlia dell’eccellente condotta tattica dei battistrada che non è bastata per sottrarsi al finish del biondo allievo di Thomas Manfredini, terza Charming Col Key penalizzata dalla trama tattica della contesa. Ancora la leva 2018 in pista, per una seconda corsa dominata dal rientrante allievo di Alessandro Gocciadoro, Catman di Celle, autore di una performance monstre chiusa al nuovo limite di 1.13.7 davanti al positivo Casettaro e a Caipirinha Fi giunti ad ampio margine, mentre alla terza Valent Sf e Vincenzo Gallo hanno bruciato in open stretch le ambizioni di Orion Tilly che a sua volta aveva piegato le resistenze del leader Redford Trgf, media di 1.15.7 e delusione per i sostenitori del beniamino locale Velez D’Aghi. Alla quarta ancora anziani e autorevole primo piano per Zidan Petit e Roberto Vecchione, dominatori in 1.13.8 di una contesa che il grigio Super Fez aveva condotto a buon ritmo finendo presto preda del favorito allenato da Holger Ehlert, terzo l’ospite laziale Termodinamico. Asticella ai vertici qualitativi al sopraggiungere della quinta corsa, un miglio per eccellenti cadetti che Alessandro Gocciadoro ha dominato alle redini del suo Bardo di Poggio vittorioso in 1.12.5 sul grintoso Bolt, autore di un brillante percorso esterno mentre Barsela Burlon ha conquistato il terso gradino del podio sul distanziamento di Bijou Bi. E all’epilogo, Brio Gual e Paolo Leoni a segno in 1.14.6 dopo convincente percorso di testa concluso davanti a Banpit OF  West e Brigidella.

Foto credits Rega

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password