Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 17/12/2018 alle ore 10:22

Ippica & equitazione

05/11/2018 | 09:10

Ippica, all'ippodromo SNAI San Siro Chicago è sulla strada giusta

facebook twitter google pinterest
Ippica ippodromo SNAI San Siro

ROMA - Convegno diviso tra piano e ostacoli, quello di domenica a San Siro, con i saltatori protagonisti delle prime due prove del pomeriggio. Nel Premio North Bay, vendere in siepi sui 3200 metri per cavalli di 4 anni e oltre, il successo è andato a Rio Apache, montato molto bene dall’allievo Gabriele Agus (al secondo successo sulla pista): in avanti per gran parte del percorso, il portacolori di Giulio Tomanin allenato da Raffaele Romano ha giocato d’anticipo producendosi in un bell’allungo sulla piegata finale che gli ha permesso di prendere un vantaggio risultato decisivo: sul calo degli alleati Buskin River e Spin a Disc, sulla diagonale breve hanno provato la rincorsa al fuggitivo Option Be e Panta Rhei (compagno di allenamento del vincitore), ma il vincitore ha vissuto comodamente di rendita e si è mantenuto fuori dalla portata dei rivali. Non particolarmente brillante Noisemaker, poco preciso anche in un paio di salti.
Netta la superiorità del favorito Chicago nel Premio Bullona, la condizionata sui 3600 metri del percorso in siepi: il portacolori della scuderia Aichner, Josef Vana jr al training, ha dettato legge dal primo all’ultimo metro, concludendo molto facile il suo impegno nelle mani del giovane Josef jr. Impressione ottima per un soggetto che ha trascorsi importanti (sulla pista ha vinto nel 2015 la Gran Corsa Siepi) e che ha confermato il confortante rientro meranese dopo lo stop di un anno. Mezajy ha vinto la corsa degli “altri” su Lord Sholokhov.
Cavalieri e amazzoni protagonisti protagonisti nel Premio Aldo Podesta’, handicap sui 1600 metri in pista media per cavalli di 3 anni e oltre, e vittoria a sorpresa di Caribbean Storm, in sella Andrea Besana: mai piazzato nelle sei corse disputate in carriera, il portacolori della signora Paola Masiello allenato da Federica Tomasini ha guadagnato metri curvando all’interno, poi in retta ha recuperato gradualmente su Tanveer, che ai 300 finali era passato sul battistrada Dream Spirit, e dopo bel testa a testa lo ha superato nelle ultime battute. Dietro ai due ha concluso al terzo posto Clever Bend, alleato del vincitore (e che sulla carta doveva essere chiaramente la “punta” di scuderia) davanti a Zigant.
Chiara affermazione di Munfarrid nel Premio Torcola, handicap sui 1000 metri in dirittura per cavalli di 3 anni e oltre: il portacolori di Eugenio Goldin aveva già colpito in analoga categoria a fine settembre e si è prontamente ripetuto, sempre con Walter Gambarota in sella, piegando un volitivo Black Canyon, in progresso. Second Nature è partito bene, ha gestito le energie per scattare ai 350 finali e rimontare Falest per il terzo posto.
Femmine di 3 anni e oltre erano protagoniste del Premio Rea, handicap sui 1800 metri in pista media: secondo successo in carriera per la Dioscuri Having Fun, montata con fiducia da Ivan Rossi, che ha mosso dalla terza posizione per presentarsi con molto da spendere sulla battistrada Reine Vraie, passare ai 250 finali e controllare il tentativo di rimonta della solita Vitality, davvero encomiabile per costanza di rendimento. Reine Vraie ha mantenuto il terzo, mentre ha reso al di sotto delle attese Puntuale, poco brillante in retta e soltanto quinta al traguardo.
Chiusura di pomeriggio con il Premio Fairyhouse, affollata “reclamare” sui 1400 metri in pista media per cavalli di 2 anni: alla terza uscita in carriera, ha centrato la prima vittoria Galactic Giant regalando a Ivan Rossi, Alduino Botti e alla scuderia Dioscuri il secondo centro del convegno: il figlio di Le Vie Infinite ha iniziato la sua progressione in curva e ha proseguito a centro pista in retta, passando e allungando bene. Accidental Love, sempre sui primi, non è riuscito a contrastarne il passo e ha chiuso al secondo posto davanti a Souvlaki.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password