Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 06/05/2021 alle ore 20:45

Ippica & equitazione

09/04/2021 | 15:00

Ippica, domenica all'Ippodromo Snai San Siro: Angel Spring avanti nel Premio Giacomo Papi

facebook twitter pinterest
Ippica ippodromo Snai San Siro Angel Spring Premio Giacomo Papi

ROMA - All’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano nuova giornata con una riunione di corse che, dal punto di vista tecnico, appare tranquilla con un programmata strutturato su sei prove a partire dalle ore 14:05 (porte chiuse al pubblico). Occhi puntati sul Premio Scuderia Aurora, alla terza corsa, una maiden per i 3 anni sui caratteristici 1.400 metri in dirittura.

PRIMA CORSA – PREMIO GIACOMO PAPI

Domenica tecnicamente tranquilla per San Siro, che parte con una reclamare sul doppio chilometro della pista circolare per le amazzoni e i cavalieri. La candidatura più convincente è quella di ANGEL SPRING, che deve concedere i chili a tutti ma con le sue ultime due prestazioni che potrebbero bastare per chiudere questa partita. Sullo stesso piano però si colloca Voluntary, dal rendimento impeccabile, con Blumont e Hammerstein immediatamente a ruota. Giufeum e Mister Maestro rientrano, ma se già in condizione sufficiente non possono non contare, e si rivede in pista dopo un lunghissimo stop anche Smigavaz.

SECONDA CORSA – PREMIO USMATE

La serie degli handicap è aperta dai 3 anni, con una prova ordinaria sui 1.500 metri della pista circolare. La forma generale non è certo il massimo e in un simile scenario si concede molto volentieri la carta del riscatto ad APPLE JACK, che, dopo quattro secondi posti di fila, ha corso al di sotto delle apparizioni nella sua sortita più recente, ma contro avversari ben più forti di quelli odierni. Solo Mia e Colourinside, indicate nell’ordine di preferenza, sono le avversarie più pericolose da cui guardarsi, con la stessa Jasmine Sakhee che può trovare spazio.

TERZA CORSA – PREMIO SCUDERIA AURORA

La corsa tecnicamente più rilevante della giornata è la maiden per i 3 anni sui caratteristici 1.400 metri in dirittura. Prova decisamente competitiva e selettiva, con parecchi pretendenti, ma con la coppia formata da Sopran Brigida e ARISTARCO che riesce a staccarsi sul resto del gruppo, con la lieve preferenza per il secondo citato che si spiega per la maggior confidenza con la pista dritta. I vari Chic, Nuanced World, Stella Di Breme, Falabrac sono tutti alla seconda uscita dopo un debutto promettente, e a questi si aggiunge Postino Volante, piaciuto lo scorso autunno. Occhio anche all’inedito Romerwein.

QUARTA CORSA – PREMIO ROCCOLO

Restano in azione i 3 anni, con un handicap della stessa categoria del precedente ma ora sul doppio chilometro della pista circolare. Gira e rigira può essere arrivata finalmente la volta buona per EXCLUSIVELY JEWELL, che nelle due corse della stagione ha raccolto meno di quel che avrebbe meritato e può trovare il suo giusto compenso in una compagnia meno ostica delle precedenti. Sister Night e Forever Dream le sono finite dietro nel comune ingaggio del 20 marzo ma hanno entrambe corso al di sotto del loro meglio, mantenendo pertanto la speranza di invertire il miglioramento.  

QUINTA CORSA – PREMIO RENATE

Stessa distanza della prova precedente, ma ci sono gli anziani e la categoria sale. Nonostante non corra da un paio di mesi scarsi e un terreno non propriamente ideale, si va con LADRI DI BICICLETTE, che si è fatta onore a livelli più duri di questo e che potrà contare su uno schema selettivo che ben le si addice. Burla Dei Grif e Change Maker al contrario alzano il tiro con legittime ambizioni sulle ali del momento positivo e lo stesso dicasi di Rocolett, che avrebbe gradito qualche metro in più. Malpaga e Albareto possono invece correre in progresso dopo il recente rodaggio, e non bisogna mai dimenticarsi di Capo San Martino.

SESTA CORSA – PREMIO LAMBRO

La domenica di San Siro Galoppo si chiude con un handicap di categoria ordinaria sui 1.400 metri in dirittura aperto a tutti. I Believe In You è quello con la forma recente più solida da mettere sul piatto e sarà tra i più gettonati avendo dimostrato la sua efficacia anche sulle distanze più brevi, ma la nomination golosa è tutta per GINGER E FRED, in netto calo nell’ultima parte dello scorso anno ma in linea teorica decisamente declassato sui valori della sua prima metà, e senza contare che su questa dirittura ha già colpito. Sopran Manny e Tekedici sono altri due pretendenti logici, e attenzione anche ad Oakville, segnalatasi in chiara ripresa e in categoria ben superiore a questa.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password