Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 05/12/2020 alle ore 19:04

Ippica & equitazione

18/06/2020 | 20:39

Ippica, sabato la Coppa d'Oro all'ippodromo Snai San Siro

facebook twitter google pinterest
Ippica ippodromo Snai San Siro

ROMA - 

Il sabato all’Ippodromo Snai San Siro prevede un convegno di corse molto tecnico, composto da otto prove a partire dalle ore 14:30, in cui è in evidenza la Coppa d’Oro come settima corsa. Il convegno è sempre a “porte chiuse” al pubblico.

PRIMA CORSA – PREMIO LUCIO E LUDOVICA ALBERTONI

Apertura di programma con le amazzoni e i cavalieri con un handicap sul doppio chilometro di pista grande. BATTLE COMMENCE ha tanti chili da portare, ma non è certo un caso, e può riscattare immediatamente un Bocconi tatticamente venuto molto male. Voluntary farà come sempre il suo e insieme a Larmor appena andato a segno costituisce una coppia di valide alternative. Occhio anche a King Umbert e Red Desert.

SECONDA CORSA – PREMIO CANOBBIO

Maiden per la generazione più giovane per i velocisti puri sulla distanza minima. Valgono i soliti consigli, monitoraggio attento alle indicazioni del mercato e del tondino, anche la lettura della vigilia non pare complicata, con nomination logica per COSIFANTUTTE, discreta terza in un debutto contro due avversarie verosimilmente al di sopra della media. Può inoltre far valere il fattore esperienza contro Windy Dancer, inedita di un certo fascino che merita tutte le attenzioni del caso.

TERZA CORSA – PREMIO BIMBI

Di nuovo i 2 anni con il Bimbi, tradizionale prova di avvicinamento al Primi Passi sui 1.200 mt. Edizione ancora più ristretta del solito vista la stagione obbligatoriamente molto corta e vista la presenza di ARIA IMPORTANTE, senza la puledra più stuzzicante vista all’opera finora, con la nettissima vittoria del Poncia confermata dalla runner-up di quel giorno a sua volta impressionante vincitrice nella successiva prova. Live On Stage è il rivale dichiarato avendo vinto anche lui al debutto con un bel piglio il Toulouse Lautrec.

QUARTA CORSA – PREMIO BAGGIO

Siamo al Baggio, ultima chiamata in vista delle Oaks per le femmine di 3 anni sul doppio chilometro di pista media. Edizione assai stuzzicante, con tre vincitrici di maiden che hanno preferito saltare l’Incisa per avere un percorso più soft, e se Salutattutti e Moorland Spirit hanno senza dubbio convinto, ancor più di loro ha fatto ANNYROSE, che può migliorare ulteriormente allungando su questa distanza. Mighty Rock arriva dopo aver corso bene il Regina Elena e decisamente pericolosa sarà Tamacris, bene nello Zanoletti a confermare la crescita invernale.

QUINTA CORSA – PREMIO BBAG

La prova più spettacolare del pomeriggio è la condizionata sui 1.400 mt in dirittura per le femmine di 3 anni che preparano il Nogara. Prima citazione di rispetto per IFRACHY, che si è giocata la partecipazione al Regina Elena dopo una prestazione sottotono nel Seregno ma che ha tutta la qualità per rimettersi in carreggiata, soprattutto su questo percorso che dovrebbe calzarle bene. Altrettanto valide le credenziali di Visayas, che ha spaziato alla grande nel Sinni e che su questa dirittura è piazzata di listed, e si presentano piene di fascino anche Grey On Post e Ailionora, che nelle rispettive maiden hanno vinto e convinto. Si rivede in azione Blessed Force che aveva colpito al debutto, e occhio a Polar Billy, valida nel Laghi e in verosimile progresso.

SESTA CORSA – PREMIO DEL CENTENARIO

Questa è la condizionata per i 3 anni sul miglio di pista grande indicata come sfollamento del Parioli. Titolo alla mano non si può prescindere dall’ospite SPIRIT NOIR, che ha saltato le nostre Ghinee essendo castrone ma con un curriculum che parla da solo. Cool And Dry, Only Time e Caballero Chopper sono tutti avversari degni, ma la minaccia più grande può arrivare da Attimo Fuggente, finito buon secondo alle spalle del vincitore del Parioli e con margini tutti da scoprire.

SETTIMA CORSA – PREMIO COPPA D’ORO

Il top tecnico del pomeriggio è la Coppa d’Oro, listed per i fondisti anziani sui mitici 3.000 mt di pista grande. Pretending è stato protagonista di un autunno in clamorosa esplosione e resta ovviamente in primissima linea, ma dalla Francia ritorna TIME SHANAKILL, già validissimo di suo e con due vittorie all’arrivo che lo segnalano con la forma giusta per colpire. Bridge Jazzaraat è un altro che ha fatto passi da gigante, si presenta ben rodato e gradirà di più questa pista piuttosto che quella di Firenze. Si rivede anche Fambrus, e almeno per un piazzamento possono intervenire Coccodrillo e Brando’s Revenge.

OTTAVA CORSA – PREMIO SOPRAN LONDA

Le femmine anziane hanno a disposizione questo Handicap Limitato sul miglio di pista grande che può essere un trampolino verso le Royal Mares. Il gruppetto è diviso in due, con le prime tre della scala dei pesi che alla vigilia paiono decisamente superiori alle altre tre, con la top weight SPIETATA in pole position dopo aver corso meglio di quanto non dica il risultato nella durissima condizionata di rientro e ricordando che lo scorso autunno aveva vinto due corse simili a questa. Ravens Rosa aveva chiuso in ottimo crescendo la scorsa stagione e con 5 kg di vantaggio sarà un osso duro da affrontare ad onta del lungo periodo di inattività, mentre My Grey Hope è la più classica dei terzi incomodi.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password