Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 18/09/2021 alle ore 20:42

Ippica & equitazione

09/04/2021 | 08:40

Ippica, riunione di corse venerdì all'ippodromo Snai La Maura. Al via dalle 13.30

facebook twitter pinterest
Ippica riunione di corse venerdì all'ippodromo Snai La Maura. Al via dalle 13.30

ROMA - L’appuntamento di venerdì 9 aprile all’Ippodromo Snai La Maura Trotto di Milano è programmato su 8 prove a partire dalle ore 13:30 (porte chiuse al pubblico). Valido per la 25^ giornata stagionale, vediamo nel dettaglio corsa per corsa.

PRIMA CORSA – PREMIO MARQUEZ

Il convegno si apre con una reclamare per 4 anni in cui Byron del Ronco è chiamato a riscattare la prestazione opaca di domenica a Torino: per l’occasione è stato ingaggiato Pietro Gubellini, rimane dunque il cavallo da battere sulla carta per Bper Gams, molto bene settimana scorsa nonostante percorso allo scoperto, e Broni del Sauro, a patto che trovi in fretta la corda. In corsa per una piazza Bastachesia jet e Beyoncé Cup.

SECONDA CORSA – PREMIO LOUVRE

Cobra Killer Gar è un puledro potente e dai limiti ancora da scoprire, qui trova un contesto alla portata nonostante la presenza della “volante” Calypso degli Dei, sempre più convincente corsa dopo corsa. Fra gli altri, Calypso Roc ambisce ad un altro buon piazzamento, così come Chemar, recente vincitore sulla pista. Outsider Celsius Mabel Fm, viste le ultime due uscite poco convincenti.

TERZA CORSA – PREMIO MARTIN PRAV

Aldoc Dr e Stefano Manzato formano una coppia da 5 vittorie e un secondo posto nelle 6 uscite sin qui disputate insieme: anche oggi partono con i favori del pronostico, nonostante la presenza della potente Azzurra Pisana, reduce da due successi consecutivi con in sulky il suo proprietario Thomas Manfredini. Anguria Jet ha corso in grande progresso all’ultima e potrebbe sorprendere, gli altri 3 non sono tagliati fuori ma per vincere necessitano di schema ad hoc.

QUARTA CORSA – PREMIO VI DOR

Condizionata di minima per 3 anni in cui il favorito per la vittoria è Capotempesta Font, allievo del team Gocciadoro già vincitore a Napoli sul doppio kilometro, ma in molti ambiscono ad un inserimento nel marcatore: Chery Min, forte del numero migliore di partenza, Cash Back Font, passista già in evidenza sulla pista, e Coltwine di Casei, reduce da bella performance in gentleman. Episode Nine ha effettuato la qualifica in 18.0 un mese fa e potrebbe sorprendere, così come Claire de Lune Bi, rivedibile al rientro.

QUINTA CORSA – PREMIO ORA D’OBLÌO

Categoria F aperta a molte soluzioni: Uncle Nico dovrebbe sfilare al comando, pertanto diventa il favorito per la vittoria nei confronti di Axe Zack, in errore a Torino quando lottava per la vittoria, e Zeus Lovers Treb, il quale, se centrato di meccanica, è il cavallo più forte della corsa. Ulrica Mont, se dovesse togliere i ferri, e Virtual Trebì, in caso di bagarre iniziale, sono in corsa per un buon piazzamento. 

SESTA CORSA – PREMIO PATRICK

Badgirl Fi torna tra i professionisti, potenzialmente può correre intorno al 1.57, è la cavalla da battere per Blu di Prussia, di galoppo a Bologna all’ultima uscita ma autrice di un paio di prestazioni di spessore in precedenza, e Bentley Ferm, calata nel finale due settimane fa sotto la pressione di un super Badoglio Luis. Baltimora Lux sconta la posizione esterna e rischia di dover subire lo svolgimento della corsa.

SETTIMA CORSA – PREMIO DEFILÈ

Dartagnan Sisu viene ripresentato in pista dopo l’errore sull’ultima curva a Firenze, per vincere dovrà dimostrare di essere un cavallo di prima categoria vista la presenza del bisbetico Volnik du Kras, volante ma condizionato dell’errore. Zarchicco Park sconta la posizione esterna ma è la terza forza del campo, dura infatti per Velasquez Lux e Ancora Tu Bigi, entrambi in forma ma sulla carta inferiori.

OTTAVA CORSA – PREMIO ORESTE

Reclamare 2000 metri aperta a molte soluzioni: Viola è volante ormai da tempo, qui trova contesto accessibile a patto che Taino Zen non replichi la super prestazione di Albenga. Aida Vdo proverà a sfruttare la pole per rimanere nel vivo della corsa, Vintage Tur rientra ma potenzialmente è il più tagliato per il doppio kilometro. Occhio a Zelik Roc, in progresso all’ultima, e Renoir Grad, che in categoria simile ha già vinto sulla pista.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password