Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 03/12/2021 alle ore 19:05

Ippica & equitazione

12/11/2021 | 09:55

Ippica, sabato da non perdere all'Ippodromo Snai San Siro con il Premio Chiusura al via dalle 13.20

facebook twitter pinterest
Ippica sabato da non perdere all'Ippodromo Snai San Siro con il Premio Chiusura al via dalle 13.20

ROMA - Un sabato 13 novembre tutto da vivere all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano che vede in programma la 48^ giornata nonché il penultimo appuntamento prima della chiusura della 134^ stagione. Tra le sette prove spiccano il Premio Dormelletto, il Premio Castello Sforzesco e, soprattutto, il Premio Chiusura. Una giornata per grandi appassionati che potranno accedere all’impianto di piazzale dello Sport gratuitamente ma con l’obbligo di green passo o tampone con esito negativo. Ma vediamo com’è strutturato il programma milanese. 

PRIMA CORSA – GRAN PREMIO PIER VITTORIO ZAINI 

Si parte con il Pier Vittorio Zaini, ambitissimo handicap di categoria top per le amazzoni e i cavalieri sui 2.000 metri di pista grande con arrivo al secondo traguardo. Decisamente solida la forma generale e scelta pertanto per nulla agevole, anche se VOLUNTARY riesce a guadagnarsi una lieve preferenza trovando le condizioni per lei ideali per rendere al meglio. Old Fox e Val Badia possono considerarsi come le principali alternative, ma nessuno di quelli al via può essere tralasciato. 

SECONDA CORSA – PREMIO DORMELLETTO

Molto interessante in prospettiva il Dormelletto, la condizionata per i 2 anni sui 1.800 metri di pista circolare. La suggestione aumenta a dismisura se si considera che arrivano tutti e cinque da un esordio vittorioso, e solo il fatto di aver già provato la pista e la distanza fa pendere dalla parte di QUE TEMPESTA, oltre ovviamente a considerare un auspicabile progresso. Lord Sakai è un altro che ha lasciato una favorevolissima impressione in una compagnia valida, mentre sono ancora da verificare le linee di Parco Sempione, Cime Tempestose e Have A Cigar.

TERZA CORSA – PREMIO ILDO TELLINI

Pochi ma buoni per l’handicap intitolato ad Ildo Tellini, buonissima categoria sul doppio chilometro di pista circolare per i 3 anni ed oltre. In una altro contesto duro ed equilibrato il voto finale è per VOICES OF WAR, che sconta al peso le due vittorie nelle ultime tre apparizioni, ma con una forma tale dal poter reggere la reazione dell’handicapper. Silver Mission deve dare prova di tenere su questa distanza, ma condizione e qualità ci sono tutte, e una chance importante se la gioca anche il regolarissimo Nayleaf. Lemhi Pass è rientrato in maniera promettente ed è perfetto per chi cerca la quota.

QUARTA CORSA – PREMIO CASTELLO SFORZESCO

Tornano i 2 anni per il Castello Sforzesco, Handicap Principale di tipo B sul miglio di pista grande. Assolutamente impossibile immaginare un tasso di competitività così elevato, con rispetto massimo non solo per i vincitori di maiden Monarca, Vento D’Estate e Lady Harmony, ma anche per Raven’s Love e Sopran Pulcinella anche loro a segno in categoria più modesta, e se Beautiful Black non ha certo il top weight a caso, la nomination più golosa è per DONNA DI STELLE, che non pare essere messa male dopo aver militato in maniera dignitosa ai livelli migliori. Lagomago e Griffe De Chat sono perfettamente in corsa.

QUINTA CORSA – PREMIO CHIUSURA 

Eccoci al clou, il Chiusura, listed sui 1.400 metri in dirittura aperto dai 2 anni in poi, la corsa che saluta l’anno in corso dando l’appuntamento a quello che verrà. Molto dipenderà da Aria Importante, che deve dare conto di una prestazione che fa poco testo nel Di Capua e che dovrà sopportare un pesante sovraccarico, e da Cima Emergency, che nel Roma ha ribadito dei limiti di distanza e che è tutto da scoprire sul tracciato, mentre non ci sono ombre sulla candidatura di VIS A VIS, che ha l’occasione migliore del mondo per ribadire di essere tornato sugli standard che aveva promesso. Bull Fighter sta letteralmente volando e prova giustamente ad alzare il tiro.     

SESTA CORSA – PREMIO CORNAREDO

Si torna in handicap con questa prova di buona categoria sui 1.800 metri di pista circolare per i 3 anni ed oltre. Quello che convince più di tutti alla vigilia è GUZMAN, che torna ad un livello dove ha già colpito in primavera, tra l’altro anche su questa distanza ibrida e su un terreno allentato. Eiger e Pueblo sono due avversari tanto logici quanto pericolosi, anche la minaccia maggiore arriverà da Goccia Bianca, che sta attraversando un momento di forma a dir poco terrificante e che ha dato la sensazione di poter continuare sulla stessa strada nonostante il peso rivisitato.

SETTIMA CORSA – PREMIO RICCIOTTI E MAURO FREDIANI 

La penultima giornata di corse del 2021 all’Ippodromo Snai San Siro Galoppo di Milano si chiude con un altro ottimo handicap di tradizione, quello sul miglio di pista circolare intitolato a Ricciotti e Mauro Frediani. DERSU UZALA non è più quello che fino allo scorso anno era uno dei pretendenti del Chiusura, che vinse nel 2019, ma a questo livello resta in prima linea. Troverà sulla sua strada gente bella tonica come Spietata, Maeva Di Breme, Love Kisse, e soprattutto Denaar, che punta alla hat-trick. Altrettanto velenoso sarà Notturno Ligure, che nel Fiume si è disimpegnato bene e che stuzzica parecchio su questa distanza e su questo tracciato. 

RED/Agipro

Foto Credits Dena - Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Capannelle Premio Giant Force

Ippica, Capannelle: sabato 4 dicembre il Premio Giant Force

03/12/2021 | 15:51 ROMA - Appuntamento con il trotto all’Ippodromo delle Capannelle. Saranno otto, e di qualità medio-alta, le corse del pomeriggio con il ricco clou, il Premio Giant Force, riservato a ottimi soggetti di 3 anni che si sfideranno...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password