Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 04/07/2022 alle ore 20:35

Ippica & equitazione

06/04/2022 | 15:22

Ippica, venerdì l'atteso premio Divina Dei all'Ippodromo Snai La Maura

facebook twitter pinterest
Ippica venerdì l'atteso premio Divina Dei all'Ippodromo Snai La Maura

ROMA - L’Ippodromo Snai La Maura di Milano ospita la 24^ giornata stagione di trotto con otto corse a partire dalle ore 14:45 (Prova Pubblica dopo la 6^ corsa). Clou della giornata è sicuramente il Premio Divina Dei in chiusura di riunione. Partiamo con la presentazione delle corse proprio da quest’ultima.

OTTAVA CORSA – PREMIO DIVINA DEI

La corsa più importante della giornata è all’ottava corsa con un handicap ad invito per anziani sulla distanza dei 2700 metri. I cinque cavalli periziati allo start sembrano alle prese con compito non facile soprattutto per Zafira. Thiago Three dopo un periodo travagliato ha ritrovato la miglior forma come indicano le due vittorie ma resta un rincalzo. Gli atri tre hanno preso parte alla TQQ del mese scorso. Baby Spriitz non ha centrato il marcatore giungendo sesto ma non distante dai primi e forse con la sensazione di aver qualcosina da recriminare. Bellamente invece ha fatto un figurone, giungendo quarta al termine di un oculato percorso nella scia del leader Output Pressure. Quest’ultimo sembra in assoluto il migliore allo start, per caratteristiche e forma. Rapido nella giravolta non dovrebbe aver problemi a scivolare al comando e provare a migliorare il terzo posto ottenuto, considerando che la forma sembra in ascesa e fino a metà retta era ancora al comando. Al nastro intermedio Becoming e Tyl Etoile periziati come i più forti accentrano l’interesse dei sei al via- L’allievo di Mauro Baroncini ha ritrovato forma al top, come indicano vittorie e piazzamenti in serie e non ha problemi con distanza e nastri. La femmina di Filippo Monti non è dispiaciuta la scorsa settimana in copia con il suo trainer, e potendo sfruttare il violento mezzo giro finale può centrare senza problemi il podio. Zandroz è difficile da valutare. A livello di motore avrebbe chence di prima ma la forma è incerta, visto che per un motivo o l’altro ottiene meno di quanto potrebbe. Sorprese gli altri compagni di nastro con Bondo Jet e Blumen Indal da considerare più o meno sullo stesso piano in base ad un recente confronto. Vero che il portacolori della Indal ha avuto ragione del portacolri di Felice Tiene ma la maggior dimestichezza con nastri e schema di quest’ultimo riequilibra il match. Amarcord è un altro reduce dalla TQQ del mese scorso in cui dopo la consueta giravolta veloce ha provato ad agire in progressione esterna accusando problemi dopo il miglio che unita all’ultima uscita ne fa un rincalzo. Tre sono invece chiamati all’impresa di recuperare 40 metri. Bacco del Ronco è senza dubbio quello che stuzzica maggiormente. Potenzialmente sempre pronto ad esplodere ed a ritagliarsi spazio in contesti superiori ha dalla sua parziale, rapidità tra i nastri e soprattutto forma come indica l’ottima piazza d’onore ottenuta ad Enghien, utili a farne il cavallo da battere. Showmar non smette mai di stupire. Protagonista a più riprese di inviti analoghi ha ritrovato il successo all’ultima e grazie al secco ed incisivo cambio di marcia prenota nuovamente il podio. Alcide Roc sconfitto da Showmar all’ultima non può essere sottovalutato avendo già siglato corse simili e con forma corroborata dalla vittoria in terra francese alla penultima.

PRIMA CORSA – PREMIO NOSAKA PRAV 

Condizionata per quattro anni non vincitori di 10.000 euro in carriera affidati alle mani dei Gentleman. Castellamzam Sa si presenta con all’attivo una lunga serie di piazzamenti che ne dimostrando la forma ma anche la scarsa “vena vincente”. Visti i rivali questa comunque sembra una buona occasione. Cabalista l’avversario principale nonostante il momento non sia dei migliori. Corsa del Nord ha già vinto in coppia con Jessica Pompa e potrebbe ripetersi. Cheyenne e soprattutto Cristalda Col le sorprese.

SECONDA CORSA – PREMIO NAD AL SHEBA

Handicap per quattro anni sui 2700 metri in cui i vincitori da 5.000 a 40.000 euro in carriera tenteranno di capitalizzare venti metri di vantaggio rispetto ai vincitori fino a 250.000 euro in carriera. Capiroska Font ha vinto una corsa analoga alla penultima e si candida al bis. Croizeiros è rientrato alla grande vincendo alla media di 1.11.5 e sicuramente ha i mezzi e lo spessore per riuscire nell’impresa di recuperare la penalità. Cointreau in coppia con Ale Gocciadoro è giunto terzo nel recente GP di Padova e può rivelarsi una sorpresa. Il duttile e veloce Carosio Light prenota come sempre il marcatore.

TERZA CORSA – PREMIO NOCTURNE HANOVER

Anziani a reclamare per 6.000 euro sulla distanza dei 2250 metri. Alter Ego Club gira attorno al successo da un po’ e questa potrebbe essere la volta buona. Vortice Op dopo un periodo opaco è invece tornato al successo e si propone come avversario dichiarato. L’alterna Armoric e Brando Trio a segno all’ultima le sorprese al pari di Byron del Ronco.

QUARTA CORSA – PREMIO ARES DEGLI DEI

Ancora tre anni questa volta non vincitori di 4.000 euro in carriera. Doralice e Deyoz le prime idee. Entrambi in seconda fila con la prima in errore nelle ultime due uscite ed il maschio piaciuto in occasione dell’ultima piazza d’onore. Dolce Nap Sm si presenta con una valida vittoria ma è relegato all’esterno della prima fila il che ne riduce l’entusiasmo. Danzast non è un soggetto facile come indicano i vari errori ma possiede rapidità e mezzi per imporsi. Diana Trio è parsa in ascensa come indica la piazza d’onore ottenuta all’ultima correndo in due minuti. Daiquiri Grif in errore al debutto merita la massima attenzione.

QUINTA CORSA – PREMIO ORA PRONOBIS 

Anziani di categoria F/E alle prese sui 1650 metri. Zef abbassa costantemente il tiro in virtù di una serie di errori ma restando concentrato non avrebbe problemi ad imporsi anche dall’esterno della fila. Betta Indal torna al sulky dopo l’esperienza al montato in cui ha mostrato nonostante il nulla di fatto di essere comunque in palla. Bokonella Run rientra da ottobre ha dalla sua la rapidità al via che potrebbe aprirle le porte del podio. Visto del Nord è al top della forma come indicano vittorie e piazzamenti in serie e punta al marcatore. Zingrid Bigi alza il tiro e riveste con Zedo Kronos e Andrea Spritz ruolo di grande sorpresa.

SESTA CORSA – PREMIO NOBLESSE HANOVER 

Affollata prova per anziani di categoria G riservata agli aspiranti allievi. Nella difficoltà viste le molte incertezze indichiamo Angelina Jolie, Boreagal Vicky Grif, Broni del Sauro e Zebra Crossing, ma mai come in questa occasione le sorprese sono dietro l’angolo.

SETTIMA CORSA – PREMIO FORBANTE DEI 

La penultima corsa di giornata, prima della chiusura con il clou del Premio Divina Dei, è una condizionata per 3 anni non vincitori di 12.000 euro in carriera. Don’t Say Gar rientra dallo scorso dicembre dopo un piccolo contrattempo respiratorio se al meglio sarebbe il punto di riferimento così resta comunque tra i più attesi. Dei Re Dr vanta al suo attivo tre successi ed una piazza d’onore, che ne attestano forma al top che unita al secco parziale lo pone in prima linea per il successo.L’ospite Dom Perignon ha Firenze ha vinto alla media di 1.13.5 accendendosi al via ed imponendo ritmo infuocato, tattica che potrebbe anche ripetere visto i numero. Diablo Roc ha dalla sua la collocazione ed il motore per riscattare l’ultimo nulla di fatto e riveste ruolo di sorpresa al pari di Duca As. Gli altri alla carta rivestono solo ruolo di alternative.

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password