Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 13/05/2021 alle ore 08:50

Ippica & equitazione

30/04/2021 | 12:51

Ippica, weekend di galoppo a Capannelle: 1° maggio dedicato ai due anni, riflettori sul Toulouse Lautrec e sul Marguerite Vernaut

facebook twitter pinterest
Ippica weekend galoppo Capannelle maggio

ROMA - Primo maggio al galoppo all’Ippodromo Capannelle. Giornata dedicata ai due anni, si legge in una nota: i riflettori saranno per loro con ben tre corse, due delle quali di tradizione importante. Si tratta del Toulouse Lautrec e del Marguerite Vernaut, entrambe sui mille metri e rigorosamente per debuttanti, divisi tra maschi e femmine. Non tantissimi, cinque in ognuna delle due corse e naturalmente tutti da scoprire, con curiosità ed attenzione perché sovente i laureati di queste corse hanno recitato nei successivi mesi un ruolo rilevante.
Non solo due anni, però, il pomeriggio, completamente monopolizzato dalla pista dritta, ci regalerà due ottime condizionate in vista del Tudini: nel Premio Nikoli saranno in sei i tre anni in pista sui 1200, con in evidenza Raifan contro Agenore, The King Geremia, Royal Mehmas; ben di più gli anziani, sempre sui 1200, nel Premio Madang, da seguire Black Horus, Bloody Love, Hedgehog, Doctor Reid, Trust You, Visayas.
Infine un handicap molto affollato per tre anni e oltre, il Premio Epicarmo, perizia sui 1000 scelta come seconda tris. Al via 16 protagonisti tra cui Axa Reim, Iframe, Black Love, Artair.
Riunione interessante domenica, con le femmine che puntano alle Oaks e gli anziani verso il Premio Repubblica. Buon numero di partenti, 12 per ogni corsa, due condizionate di spessore, un'affollata maiden, una prova per i gentlemen e le amazzoni, tre handicap. Quattro volte si correrà sulla pista grande, due sulla all weather, con distanze tra i 1400 e i 2400. Da seguire attentamente il Premio Mario Coccia, condizionata per femmine di tre anni sui 2100 con chiara proiezione in direzione Oaks. Sei cavalle in gara, ma di grande spessore, tra cui Doesnt Make Sense, l'attesissima Eulalia, e poi  Tigre Bianca e Zanfagna. L’altra condizionata, il Premio Gentlewave, vedrà in pista gli anziani sui 1700. In nove al via con Pensiero d’Amore, Light of Cristo e Va Tutto Bene su tutti.
Ricca la maiden sui 1600, il Premio Alcide, ben 14 alla partenza, così come gli altri due handicap: in 15 di tre anni e oltre sui 1400 del Premio Sea Bird, tra cui April Galaxy, Fast Money, For You; mentre per i soli anziani del Premio Sansoni sui 2400 metri, 12 in gabbia, in luce Tantivy, Prince Red, Keplero e Jalapeno.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password