Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 09/04/2020 alle ore 19:10

Ippica & equitazione

23/01/2020 | 18:54

Ippica: all'ippodromo La Maura brillano Silverado Lux e Betta Zack

facebook twitter google pinterest
Ippica: all'ippodromo La Maura brillano Silverado Lux e Betta Zack

ROMA - All’Ippodromo La Maura di Milano giovedì pomeriggio in rosa, all’insegna di due “ragazze terribili”: la driver Rebecca Dami e la cavalla Betta Zack. L’amazzone toscana - si legge in una nota - ha dato l’ennesima dimostrazione della sua bravura sia in sella che al sulky. Il clou della giornata, Premio Gangster du Wallon, invito al montato per anziani sui 2250 metri, ha visto primeggiare Silverado Lux, che Rebecca Dami ha portato al comando dopo 600 metri approfittando dell’errore del favorito Seleniost poco dopo il via. Silverado ha controllato la corsa ed il finale degli avversari Van Dick Bi e Ur del Ronco in 1.16.2.  

Il sottoclou della giornata milanese è stato il Premio Navy Broline, che ci ha regalato una fantastica prova da parte della bravissima e bellissima Betta Zack. La figlia di Rotary Ok e Martina Grif, allenata ed interpretata da Alessandro Gocciadoro per l’Allevamento Il Grifone, ha impressionato visivamente per la facilita’ con cui ha portato a termine il suo percorso di testa in 1.13.3 nei confronti di Bomber Bi e Benny Trio, catalogando ancora come “sconosciuti” i propri limiti… La prova gentlemen proprietari della giornata, il Premio Adrilar, se lo e’ aggiudicato proprio Rebecca Dami con il suo alfiere Zodiac del Ronco, assecondando lo scomodo numero 7 di partenza e sistemandosi in corda nelle prime posizioni, per poi spostare al chilometro conclusivo e debellare in progressione le resistenze della battistrada Zia Teresa e difendersi da Zelante Framar e Vincennes Moon. Bella doppietta per la “Magica Rebe”. 

Nelle altre prove della riunione a La Maura da segnalare l’affermazione di potenza nel Premio Fauve Grif della futuribile Briseide Pal, che vi invitiamo a mettere nei taccuini, interpretata da Andrea Farolfi per Mauro Baroncini. Apocalypto con Renè Legati ha confermato in scioltezza l’affermazione della settimana scorsa nel Premio Princess Grif e Ulalia e’ tornata alla vittoria con il training di Holger Ehlert e la guida di Roberto Vecchione staccando gli avversari con un perentorio 41.8 per gli ultimi 600 metri facendo proprio il Premio Martina Grif.

 


FOTO DENA - SNAITECH

 

RED/Agipro

 

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password