Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 15/12/2018 alle ore 20:48

Ippica & equitazione

28/06/2018 | 10:50

Ippodromo di Agnano a rischio, il Mipaaf non ha ancora firmato il contratto con la società di corse

facebook twitter google pinterest
Ippodromo Agnano Mipaaf

ROMA - Si complicano le sorti dell'ippodromo di Agnano, di proprietà del Comune di Napoli e gestito dal 2013 dalla società "Ippodromi Partenopei": il ministero delle Politiche Agricole gli ha assegnato il Gran Premio Mipaaf Allevamento e il Derby italiano del trotto, ma non ha ancora contrattualizzato la società di corse, che da gennaio attende la firma della convenzione e con essa i relativi corrispettivi economici pari ad un milione e mezzo di euro per il corrente semestre. Inoltre, secondo quanto riporta Repubblica, il Comune di Napoli, che aveva assegnato tramite gara la gestione dell'impianto alla Ippodromi Partenopei, a causa del debito pubblico ha successivamente inserito l'ippodromo tra i beni immobili da alienare, facendo decadere il piano ventennale di rilancio con investimenti per 9 milioni di euro presentato dai dirigenti di Agnano. "Da imprenditore e presidente della società di gestione di Agnano ritengo che questi meccanismi burocratici e farraginosi nell'erogazione delle risorse e nella gestione degli impianti pubblici rappresentino un ostacolo sempre più insormontabile per tutta la filiera collegata all'ippodromo napoletano, rappresentata da migliaia di famiglie. Mi aspetto dalle istituzioni di riferimento risposte rapide e concrete nei fatti e nella forma", ha detto Pierluigi D'Angelo, presidente Ippodromi Partenopei.
RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password