Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 20/05/2019 alle ore 10:12

Ippica & equitazione

16/05/2019 | 16:16

Piazza di Siena, definito il campo partenti: 13 nazioni e il meglio del jumping internazionale

facebook twitter google pinterest
Piazza di Siena CAMPO PARTENTI

ROMA - Iscrizioni chiuse e campo dei partenti definito per l’edizione numero 87 dello CSIO di Roma Piazza di Siena - Master fratelli d’Inzeo (23-26 maggio). Sono tredici, si legge in una nota, le nazioni rappresentate - Belgio, Francia, Germania, Olanda, Irlanda, Israele (per la prima volta in assoluto presente con un team), Svezia, Svizzera e Italia con una squadra nella Coppa delle Nazioni Intesa Sanpaolo in programma venerdì 24 maggio - alle quali si aggiungono, con amazzoni e cavalieri in gara solo a titolo individuale, Australia, Canada, Gran Bretagna e Stati Uniti d’America.

Tre i campioni olimpici al via: al già annunciato numero uno al mondo, lo svizzero Steve Guerdat oro ai Giochi di Londra 2012, si sono aggiunti l’olandese Jeroem Dubbeldam (Sydney 2000) e il canadese Eric Lamaze (Pechino 2008), tra l’altro vincitore del Gran Premio Roma nel 2011 e nel 2014. Altri medagliati a ‘cinque cerchi’ sono i britannici Scott Brash, unico cavaliere nella storia capace sinora  a vincere il Grand Slam Rolex, e Ben Maher (entrambi oro a squadre a Londra) e il francese Kevin Staut, oro a squadre a Rio 2016. A dare manforte all’asso transalpino ci sarà però anche Simon Delestre in questo inizio di stagione già a segno in due Gran Premi a cinque stelle di prestigio come quelli di Amsterdam e Parigi.

Tra i cavalieri irlandesi spicca  Cian O’Connor (bronzo individuale alle Olimpiadi di Londra 2012 e agli Europei di Göteborg 2017 dove ha anche vinto l’oro a squadre) mentre tra quelli svedesi l’obbligo di prima menzione è per Henrick von Heckerman vincitore del Gran Premio Roma nel 2015 e fresco trionfatore del Gran Premio Rolex di Windsor. Vincitore a Roma nella prestigiosa prova di chiusura del concorso, sarà in campo  anche l’olandese Jur Vrieling che ripresenta Glasgow vh Merelsnes, lo stesso stallone in sella al quale si era imposto nel 2017. Gran parte del vertice del Ranking FEI sarà  ben rappresentato a Roma. Oltre a Guerdat (saldamente in testa da cinque mesi grazie ad una escalation partita dopo aver conquistato il bronzo individuale ai WEG di Tryon 2018) a Piazza di Siena saranno infatti in gara anche lo svedese Peder Fredricson (2°), argento individuale a Rio e campione europeo in carica, e lo svizzero Martin Fuchs (5°), argento ai WEG di Tryon. Questi  tre cavalieri ad aprile hanno composto il podio della Finale di Coppa del Mondo di Goteborg.

Sempre rimanendo in tema di Top Ten del ranking si segnalano ancora il tedesco Daniel Deusser (6°) e lo statunitense Kent Farrington (8°). Quest’ultimo sarà a Roma insieme alle connazionali Laura Kraut (oro a squadre ai Giochi di Honk Kong-Pechino 2008 e ai WEG 2018 di Tryon) e Jessica Springsteen. La presenza importante delle quote rosa si rafforza con l’iscrizione dell’amazzone australiana Edwina Tops Alexander, terza classificata nell’edizione 2018 del Rolex Gran Premio Roma.

 

RED/Agipro

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

Ippica Capannelle Derby Day Keep on Fly

Ippica, Capannelle: il Derby Day a Keep on Fly

20/05/2019 | 09:10 ROMA - Neppure la pioggia battente che ha flagellato a scrosci violenti la Capitale per tutta la mattinata ha avuto il potere di dissuadere il numeroso e colorato pubblico che ha riempito le gradinate dell’ippodromo Capannelle...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password