Agipronews

Hai dimenticato la password?

Ultimo aggiornamento il 30/11/2022 alle ore 10:45

Ippica & equitazione

20/10/2022 | 14:25

Ippica, sabato all'Ippodromo Snai La Maura la nuova e spettacolare edizione del ‘Gran Premio delle Nazioni’ in ricordo di Edoardo Gubellini. In pista dalle ore 14:30

facebook twitter pinterest
SABATO ALL’IPPODROMO SNAI LA MAURA LA NUOVA E SPETTACOLARE EDIZIONE DEL ‘GRAN PREMIO DELLE NAZIONI’ IN RICORDO DI EDOARDO GUBELLINI. IN PISTA DALLE ORE 14:30 DEL ‘GRAN PREMIO DELLE NAZIONI’ IN RICORDO DI EDOARDO GUBELLINI. IN PISTA DALLE ORE 14:30

ROMA - La 42^ giornata stagionale di trotto all’Ippodromo Snai La Maura di Milano è programmata per sabato 22 ottobre con sette corse a partire dalle ore 14:30 (ingresso gratuito) ed è incentrata sull’atteso Gran Premio delle Nazioni – Memorial Edoardo Gubellini, prova internazionale sulla distanza di 2250 metri e con un montepremi di 220.000 euro. In pista i cavalli di ogni Paese di 4 anni ed oltre, ricorda la figura di Edoardo Gubellini, scomparso nel 2015 a Milano all’età di 80 anni. Edy, così soprannominato, fu figlio d’arte, di Pietro, che era fantino della Dormello Olgiata, ma decise di dedicarsi al trotto piuttosto che al galoppo visto anche il suo peso. Quindi, si accomodò sul sulky iniziando come allievo di Sergio Brighenti, e poi interpretando al meglio la guida con le redini lunghe. Tra i tanti successi emergono quelli nel 1985 con il Nazioni alla guida di Micron Hanover, due anni più tardi il Nazionale con Gaian Quick, e nel 1992 l’Europa con Narissò. Ma la popolarità Edy la trovò al Lotteria di Agnano tempo prima, nel 1973, con l’americano Lighting Larry; poi bissò nell’82 grazie a Our Dream Of Mite. Gubellini ha anche vinto un ‘Nastro Azzurro’ nel 1977 con Eskipazar. Smise di guidare all’inizio del 2005, ma restò sempre nel settore, con il figlio Pietro, nel centro di allenamento di Bareggio. Oggi lo stesso talento lo ha Pippo uno dei migliori driver del circuito con le redini lunghe.

Analizzando l’edizione 2022 del Gp, emerge che sarà bella combattuta. Nell’edizione del 2021 il successo è stato di Vivid Wise As con Mattieu Abrivad, e a distanza di un anno è probabile che sarà sempre lui il punto di riferimento anche se dovrà faticare. Vernissage Grif, mette sulla bilancia un curriculum di spessore elevatissimo testimoniato dalla lunga serie di Gruppi I nel suo palmares, mentre Bleff Dipa appare come la terza forza. Ma anche Usain Toll e Birba Caf, alla partenza con i numeri bassi, meritano la massima attenzione. Lo svedese è un provetto partitore e difendendo la posizione può trovare schema vantaggioso. Birba Caf, invece, dopo aver fatto un figurone nel ‘Turilli’ agendo allo scoperto e restando in quota fino in fondo ed essere stata sfortunata nella Batteria del Lotteria, ha siglato in scioltezza la Consolazione mostrando condizione e muscoli. Violetto Jet torna in Italia dopo una lunga parentesi francese durante la quale si è messo in luce in più occasioni; la carta recente non è spumeggiante ma i trascorsi uniti al prezioso numero in corda seppur in seconda fila aprono le porte del marcatore. Vincerò Gar è al top della condizione come indicano il successo in Gruppo I ottenuto al Sesana di Montecatini Terme e la buona impressione destata nel Lotteria. Vero è che, al suo interno, gli avversari partono rapidamente ma lo scatto iniziale è la sua miglior prerogativa e sfruttandola vale il classico piazzamento di posizione. Zaccaria Bar rispetto al 2021 passa dal numero 1 al numero 7, collocazione che difficilmente gli consentirà di confermare la piazza d’onore ottenuta lo scorso anno quando riuscì a seguire da vicino Vivid Wise Axs capitalizzando al massimo il numero di avvio e sfruttando svolgimento ideale. Anche Agrado probabilmente firmerebbe per bissare il quinto posto ottenuto lo scorso anno, risultato comunque non facile da realizzare. Boston Luis e Zaffiro Top sperano in evenienze favorevoli così da riuscire a ritagliarsi uno spazio.

Ma andiamo alle altre corse della giornata. Si parte alle ore 14:30 con il Premio Uragano Trebì, prova per anziani di categoria E/D affidati alle mani dei Gentlemen. Achille Caf ha vinto a Follonica alla media di 1.13.3 e può essere un candidato al successo al pari di Azdora alel prese con collocazione non facile ma in possesso di motore di rilievo. La veloce Anguria Jet al pari di Abano Cis arroccato in corda restando avversari insidiosi al pari di Zaffiro Roc e Beatles Boy Treb.

Alla seconda uscita il Premio Prussia, la condizionata per sole femmine di quattro anni non vincitrici di 40.000 euro in carriera. Cocochanel Treb dopo una giornata di rodaggio ha fatto centro all’ultima, e considerandone la velocità al via potrebbe realizzare un percorso ideale per il bis. Crystal Rl la scontata alternativa. Nonostante una carta poco appariscente infatti la figlia di Ganymede ha il potenziale dimostrato in più occasioni durante la sua carriera per essere protagonista. Canadian Kronos la terza forza nonostante il numero al largo.  Claudia Pink alza il tiro ma ha corda e forma mentre Cinderella Jet deve trovare continuità.

La corsa riservata alle sole femmine di due anni non vincitrici di 5.000 euro in carriera, valida come Premio Moses Rob, vede Eleonora Grif il possibile punto di riferimento. Explosive Bar ha sbagliato al debutto ma possiede gamba e mezzi per il pronto riscatto. La debuttante Eupilla e la costanza mostrata da Euphoria Roc ed Estelle D’Arc possono rivelarsi fattori importanti. L’ospite Elettra Pizz ha vinto all’ultima a media normale ma con netto margine il che ipotizza un possibile miglioramento cronometrico.

A metà riunione il Premio Marielles, la condizionata riservate alle sole femmine di tre anni non vincitrici di 18.000 euro in carriera. Diva Ek è reduce dal nulla di fatto nelle Oaks ma in batteria aveva lasciato ottima impressione che unita al valore delle rivali ed al numero propizio ne fa una protagonista. Anche Desdemona Sage ha tentato l’avventura nelle Oaks non centrando la Finale e finendo fuori quadro nella Consolazione ma possiede un secco ed incisivo cambio di marcia che se sparato da vicino può fare molte vittime. Desiree Joyeuse ha vinto a Treviso alla media di 1.13.3 prestazione che ne fa una delle più attese. Darkangel Fi possiede i mezzi e la grinta per costruirsi la corsa mentre Donne Moi Glory prenota un compenso. Du Quoin As è al rientro e deve ritrovare la forma migliore ma non può essere trascurata. Sorpresa Dursamore Sm.

Alla quinta, per il Premio Billie de Montfort, sono protagonisti gli anziani di categoria A/B si daranno battaglia sulla distanza dei 1650 metri. Biagio trebi e Bacco del Ronco sono giunti in linea a Roma e saranno nuovamente protagonisti, con l’allievo di Enrico Belli con numero migliore rispetto a quello di Pietro Gubelini che però agendo di rimessa potrebbe fare la differenza con il secco parziale. Brillant Ferm è rientrato con un franco successo ed anche sulla distanza più corta resta di certo un fattore. Anche Alcide Roc è andato a segno all’ultima e può tranquillamente bissare grazie alla sua violenta progressione. Verdon Wf si gioca molto al via andando in posizione sarà un fattore. Su tutti gravita la minaccia di Allegra Gifont di ritorno in Italia dopo la lunga campagna al nord Europa. Aluette e Toscarella per chi ama le sorprese.

Dopo il Gran Premio delle Nazioni, chiude la giornata all’Ippodromo Snai La Maura di Milano il Premio Cockstile -N-, un handicap per quattro anni sulla distanza dei 2700 metri che non vede in pista i vincitori da 60.000 euro a 250.000, ma allo start solo i vincitori da 10.000 a 60.000 euro in carriera. Quindi tutto esaurito con dieci partenti e tra questi gli occhi sono rivolti a Credit Cash As arroccata in corda e che abbassa il tiro rispetto alle recenti uscite. Cralgido Sm cercherà di sfruttare il numero al largo della fila per entrare subito nel vivo della corsa. Intrepid Turgot rientra da giugno e fino ad ora ha mostrato potenziale di primo livello ma anche problemi di impiego. Chemar e Capiroska Font faranno leva sull’esperienza nello schema e l’adattabilità alla distanza mentre Cobalto di No, Capovento Pax e Carlos Op sono le prime sorprese di una corsa comunque intrigante e di difficile lettura.

RED/Agipro

Foto credits: Dena-Snaitech

Breaking news

Ti potrebbe interessare...

x

AGIPRONEWS APP
Gratis - su Google Play
Scarica

chiudi Agipronews
Accesso riservato

Per leggere questa notizia occorre essere abbonati.
Per info e costi scrivere a:

amministrazione@agipro.it

Sei già abbonato?
Effettua il login inserendo username e password